Strama e le critiche

Critiche eccessive?”Rientrano nella normalità perché sei un club che ha fatto la storia e ha grandi tifosi. Mi preoccupano solo le critiche infondate. Un esempio il Napoli ha preso tre gol da una squadra meno quotata del Tottenham non sono stati criticati come noi. Me l’ha spiegato il presidente, me l’hanno spiegato i giocatori. E ho avuto modo di rendermene conto. Quando sento critiche gratuite, in quel momento difendo la squadra.”

Così Stramaccioni oggi sulle critiche alla squadra. A me preoccupa questo cortocircuito di chi dice di aver capito che le critiche rientrano nella normalità in un club che ha fatto la storia e un secondo dopo si paragona al Napoli, squadra che non ha nessuna storia europea alle spalle. Sinceramente Strama, hai capito o non hai capito che siamo l’Inter e non il Napoli? No perchè dalle tue parole sembrerebbe di no.

Di seguito tutta la conferenza stampa di Stramaccioni, il quale nega che il nostro ciccio trotterello Cassano sia in sovrappeso, ma solo muscoloso di pancia:

Strama: “Cassano non è grasso”

 

 

 

 

2 thoughts on “Strama e le critiche

  1. Francesco, non credo che Strama abbia voluto paragonare la storia calcistica dell’Inter a quella del Napoli: semmai ha cercato, e secondo a me ragione, di far presente come una classe di giornalisti-opinionisti facciano nelle le loro analisi, due pesi e due misure! E l’Inter, sta pagando da un paio d’anni, anche a livello arbitrale, un clima anti-inter creato dalla maggior parte dei servi della gleba: ovvero da quei pennivendoli al soldo dei “demoni” che vomitano calunnie offendendo la professionalità del giornalismo. Del resto, nelle sue dichiarazioni, ribadisce che si tratta di una posizione espressagli sia dal presidente che dai giocatori: quasi a volersi scusare di quanto affermi. Sulla questione Cassano, cosa poteva dire?…
    Avrebbe dovuto affermare che è un cicciottello? Sarebbe stato un grande errore di immagine a livello esterno e destabilizzante a livello interno.
    Sono situazioni che si discutono all’interno dello spogliatoio e della società!

    Ritornando sullo “stile” del nostro giornalismo, ti faccio un piccolo esempio: parlando del ritorno del Milan con il Barcellona tutti parlano del catenaccio fatto dall’Inter, senza citare che i nostri giocarono con uno in meno dal primo tempo! Voglio dire che, invece di lodare l’Inter di essere riuscita a qualificarsi in 10, si tende di dare una brutta immagine della nostra squadra.
    Assistiamo ad un giornalismo di parte come avviene a livello politico-sociale che testimonia lo scadimento etico-morale della società italiana!

    A proposito di quanto mi dici sul ritorno di Leonardo: speriamo di no! Sarebbe veramente grave, accettare un eventuale ritorno di un signore che si è mal comportato con l’Inter. Per carità: Caro Moratti, di cazzate ne sono state fatte tante negli ultimi 3 campionati, ma, questo… proprio no!!!

  2. Sulla questione Cassano la mia era una battuta 🙂

    Sul discorso del Napoli può darsi che mi sbaglio, in generale rimango dell’idea che puoi denunciare la “prostituzione Intellettuale” se sei primo in classifica e hai la dialettica di un Mourinho, ma se hai una squadra che fa schifo non te lo puoi permettere. Strama è bravo ma secondo il mio parere si attacca troppo agli infortuni, agli errori arbitrali e difende a spada tratta dei giocatori che invece andrebbero messi più sulla corda.

Lascia un commento