A favore della cessione di Icardi

icardi (1)Ci sarebbe proprio il sì di Icardi alle offerte del Napoli. Lo riferisce l’Ansa ed in fondo è facile credergli. De Laurentis offre 6,5 milioni all’anno al giocatore, più bonus, più libertà di utilizzare i diritti d’immagine (che invece all’Inter sono in parte controllati dalla società), più – udite udite – una particina, o particiona, per la Wanda Nara nel prossimo cinepanettone (evviva!). E l’Inter? (Leggi sotto)

Che fa? Ausilio col trolley a Malpensa gonfia il petto, “Icardi è incedibile indipendentemente dalle cifre”, ma perchè? Qualcosa non torna perchè gli azzurri sarebbero disposti a offrire 50 milioni e più, una cifra abnorme che ci fa chiedere una cosa: ma non siamo nel calcio moderno, nel calcio-business, dove con cifre del genere si possono riacquistare due-tre profili importanti? Certo, non si rafforza una diretta concorrente, regola aurea, ma davvero il Napoli privato di Higuain è poi più forte con Icardi? Allora o l’Inter sta bluffando e alla fine il Maurito andrà all’ombra del Vesuvio, oppure si è deciso di fare di Icardi l’uomo simbolo dell’Inter. Ma qui sorgono due domande: Nel calcio di oggi, si può andare contro la volontà dei giocatori? E sopratutto, Icardi è uomo all’altezza a indossare la fascia che fu di Picchi, Facchetti, Bergomi e Zanetti? Io non lo credo. Per carità non è un cattivo ragazzo, ma davvero è stata fatta una scelta ponderata e non affrettata quando è stato deciso di affidargli la fascia di capitano della gloriosa Fc Internazionale Milano?

5 thoughts on “A favore della cessione di Icardi

  1. Ma per me Icardi è incedibile come lo fu a suo tempo Ibraimovich.
    Ergo se mi danno Eto e denari allora si,
    Ma se mi danno Gabbiadini e soldi allora mi tengo Icardi e gli costruisco intorno una squadra importante.
    Anche perché il ragazzo ha solo 23 anni e se non tengo lui chi gioca in attacco?

  2. Intanto il bambino Maurito ha male al pancino, poverino… Via subito quella fascia da capitano! È una vergogna!!
    I tifosi sono giustamente inferociti! Questo viziato non può rappresentare l’inter e la gloriosa fascia da capitano!
    Se i cinesi hanno il pelo sullo stomaco lo mandano in tribuna fino a Natale… Se avrà voglia di giocare, se ne riparla nel 2017… Naturalmente allo stesso stipendio di oggi!!

  3. Secondo me l’Inter non ha bisogno di avere in squadra un “Bamboccio” senza personalità come Icardi, che secondo me dimostra di non essere un “vero uomo”. Se lo fosse stato non si sarebbe fatto influenzare dalla moglie, ma avrebbe preso la decisione di restare all’Inter. Comunque è sempre meglio perderle che trovarle delle persone come lui. L’Inter sta facendo bene a fare muro al Napoli, dicendo che è incedibile. Così facendo si augura di ottenere una cifra più cospicua e con quei soldi acquistare due calciatori forti che abbiano voglia di dimostrare il loro valore.

    1. ha ragione Giuseppe va venduto subito questo bamboccio…. basta speriamo che questa dirigenza proprio perchè straniera porti una ventata di nuovo e soprattutto serietà basta anche con mancini ci mettano dentro un allenatore che sappia fare il suo e far giocare bene la squadra…..
      Via Mancini e Via Icardi…. e tutti coloro che appena fanno una partita discreta cominciano a parlare di aumento dell’ingaggio e inventano i mal di pancia e quant’altro.

  4. Sapeste come aspetto con ansia, aprendo i giornali,di leggere: “Icardi venduto…”. I calciatori, oltre ai piedi devono avere una “testa appropriata”…altrimenti non servono alla causa. Non si possono chiedere aumenti ogni quattro mesi; e nemmeno con riservatezza, lo fanno senza scrupoli mettendo la squadra e società al pubblico ludibrio del mondo calcistico. Una vergogna ed un stile che non possono far parte di una società dal passato prestigioso come l’Inter. Altro problema, Mancini. Oltre a certe sceneggiate discutibili ed irritanti, è un tecnico che non ha fatto Coveciano e nemmeno esperienze formative da categorie inferiori; infatti non è nè formativo, e nemmeno capace di gestire le varie psicologie; ne abbiamo visti i risultati negativi, e non solo all’Inter: con Tevez, Osvaldo, Jovetic e altri…senza parlare di quanto sia deleterio con i giovani: dovuto proprio alla carenza culturale e specifica nel trattare le varie personalità. Lui puo’ fare solo il tattico con un presidente miliardario che gli acquista questo o quel giocatore. Ma secondo voi: se fosse stato al Milan Donnarumma sarebbe diventato portiere titolare?…Certo che no!…Potevamo avere Duncan, Di Marco che è molto bravo…ma non è all’altezza perchè gli mancano i fondamentali per fare l’allenatore tout court. Il fatto che abbia allenato Inter, MCity, Turchia…non significa nulla…come Zidane che non è un tecnico…anche se si è ritrovato a vincere una champion. Quando ho fatto il dirigente di calcio, c’erano allenatori che per non avere problemi mettevano tutto in mano ai “vecchi” (caso Zidane), e quelli che invece sapevano costruire…con difficoltà iniziale ma con grandi risultati a lungo tempo…Proprio in base a queste esperienze mi trovo molto d’accordo con i cinesi. Investire in giovani, e tu che sei un tecnico (Mancini), lavora e basta. Se ottieni risultati avrai riconferma, altrimenti te ne vai a casa. Tutto molto chiaro e semplice.

Lascia un commento