Ranocchia sotto accusa

ranocchia gol alla romaE’ finito nell’occhio del ciclone Ranocchia, dopo l’inquietante secondo tempo di Roma. E dire che nel primo, ammonizione a parte, aveva fatto bene, con tanto di gol segnato. Secondo Sky il primo a criticarlo è stato però Mancini, mentre da sempre tra gli interisti esiste un partito anti-Ranocchia. L’accusa parte da lontano, quella di essere un capitano che non urla in campo, che non si fa sentire. Il difensore umbro può stare tranquillo perchè è in buona compagnia: anche i suoi predecessori Bergomi e Zanetti caddero sotto la scure di questa accusa. Ranocchia parlando alla gazzetta replica così, “Qualcuno ha detto che dovrei fare delle sfuriate proprio lì, in campo: ma non si rendono conto che tutto è cambiato, che hai mille telecamere? E, soprattutto, pensano che fare il duro con un compagno davanti a tutti ti dia l’etichetta di grande giocatore? Vede: se io ho qualcosa da dire a Juan Jesus, per esempio, aspetto la fine della partita, lo prendo da una parte e gli spiego come avrei fatto. E non glielo direi mai in faccia a tutti, allo stadio e alle telecamere. No. Essere una bella persona è la cosa prioritaria: così mi hanno insegnato i miei genitori e così insegnerò a chi vorrà ascoltarmi”. Il difensore umbro rifiuta anche l’idea che il difensore deve essere uno che fa male a qualcuno (“dovrei rompere le gambe come nel calcio del ‘500?”), d’altronde i suoi modelli sono Facchetti e Nesta, gente che giocava pulito, rispettata anche dagli avversari. Ranocchia però sa che deve crescere, Facchetti non si sarebbe mai fatto dribblare da Holebas in quel modo.

3 thoughts on “Ranocchia sotto accusa

  1. Su Ranocchia noi interisti dobbiamo metterci il cuore in pace. Fino a qualche anno fa era un giocatore di belle speranze con delle ottime potenzialità. Io stesso credevo che avesse più possibilità di Bonucci di diventare un ottimo difensore. Purtroppo in questi anni non si è vista alcuna crescita, solo errori clamorosi di posizione, oltre ad una lentezza sui primi metri esasperante. Neanche lontanamente paragonabile ai difensori del triplete ma neanche, per fare un esempio, a Materazzi che era si lento, ma aveva un ottimo senso della posizione oltre ad avere un’ottima capacità nell’impostazione della manovra. Ranocchia ha i piedi come i ferri da stiro!!
    Se penso a Ranocchia capitano dell’inter per i prossimi dieci anni mi vengono i brividi… l’inter deve prendere difensori di ben altro spessore!!

  2. concordo time… Ritengo sia Rolando l’anno scorso che Campagnaro quest’anno (ottimo giocatore) nettamente superiori. Persino Andreolli è più affidabile, perchè è un buon rincalzo di serie A che non si inventa niente e fa il suo compito

Lascia un commento