Editoriali

Quel diritto a sognare negato ai tifosi

luna interIl diritto dei tifosi a sognare, sancito dalla carta dell’Onu con applicazione rigorosa nei mesi estivi, viene brutalmente negato ai tifosi dell’Inter, costretti ad assistere ad un balletto di nomi di assoluta modestia. Di Thohir si sono perse le tracce: avvistato l’ultima volta a Londra per ottenere i finanziamenti dalle banche, i quali però sono arrivati in una misura buona solo per coprire i debiti. Doveva seguire un viaggio in Oriente per reperire ulteriori fondi per il calciomercato, ma non se ne è avuta più notizia e tutto lascia intendere che non sia andato a buon fine. Nemmeno c’è stato l’incontro con Mazzarri per sintonizzarsi sulla stessa lunghezza d’onda. Thohir alla fine non lo ha esonerato, ma non pare nemmeno intenzionato a rinnovargli il contratto in scadenza nel 2015. Tutto fa ben sperare che ci sia l’idea di affidare tra un anno la panchina ad un allenatore all’altezza, magari uno che ha appena vinto la Liga. Intanto tra mille difficoltà il progetto giovani prende corpo, avremo una sorta di Inter B dove far crescere i nostri ragazzi, non più sparpagliati per l’Italia, per poi magari portarli in prima squadra e non svenderli per quattro soldi come fatto finora. La squadra sarà il Prato, formazione di Lega Pro, che diventerà in tal senso un satellite dell’Inter.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Tags: , , , , , , , , , , , , , , , , , , , ,