Quanti ipocriti contro Sacchi

sacchiIn queste ore l’ex ct della nazionale Sacchi è stato invaso da un profluvio di epiteti isterici e ipocriti da parte dei personaggi più disparati che lo hanno tacciato di razzismo per aver detto che ci sono troppi stranieri nelle giovanili. Su quel luogo di squadrismo virtuale che è Twitter è già partita la caccia all’uomo. Val la pena allora riportare le sue parole rilasciate alla gazzetta, per capire il suo pensiero: “Tutte le volte che c’è stata un’invasione di giocatori di altri Paesi, la Nazionale e i club sono andati male. Ho sempre detto che servono pochi stranieri ma di valore e che bisogna mettere al centro il calcio e non il business. Che i settori giovanili hanno troppi stranieri, a volte acquistati senza essere stati visti, che contendono il posto ai nostri giovani. Anche nella finale del Viareggio c’erano 4-5 ragazzi di colore e stranieri. Nessun accento discriminatorio: l’altra sera volevo inviare un allarme su acquisti troppo disinvolti che non aiutavano né gli stranieri nè gli italiani. Sono preoccupato per questi ragazzi che vengono da paesi poveri dell’Africa, del Sudamerica, dall’Est Europa. Arrivano trascinati da un sogno, ma purtroppo per molti di loro il futuro difficilmente sarà roseo. In questo caso quali contraccolpi psicologici subiranno? Prima la speranza, poi l’amarezza.Come si vede non c’è traccia di razzismo nelle sue parole, ma un discorso ben articolato al quale nessuno ha avuto il coraggio di rispondere nel merito. Anche su questo sito da tempo diciamo che intorno alle giovanili c’è un business poco chiaro che non punta a valorizzare i giovani, in particolare quelli italiani, ma a creare plus-valenze. Speriamo che dire queste cose col tempo non venga vietato per legge dalla nuova dittatura del politicamente corretto.

9 thoughts on “Quanti ipocriti contro Sacchi

  1. Sono d’accordo sul fatto che si comprino giocatori stranieri che poi sono meno bravi dei nostri! Secondo me infatti sarebbero funzionali le “squadre b” soprattutto per i grandi club che non possono attendere e far crescere al meglio i giovani. Tuttavia i ragazzi di colore,come quelli dell’Inter al Viareggio,sono e possono esser ragazzi adottati e che comunque vivono in Italia da moltissimo tempo. Esempio è anche balotelli! Sul principio generale sono d’accordo però poi bisogna sempre analizzare i casi. Direi che più che altro bisogna riferirsi alle prime squadre…li si che ci sono stranieri che non danno valore aggiunto

  2. Francesco, Sacchi ha visto in campo 4 giocatori di colore e ha dichiarato quella istintivamente.. lui non sa quanti sono o quanti non sono.. è questo il problema… ho letto che l’Inter nelle giovanili ha 147 giocatori, e gli stranieri sono 17.. secondo te lo sapeva?…….

  3. Mi complimento con Francesco per l’articolo di cui ne condivido analisi e concetti. Considerazioni che ieri ho scritto nei commenti di qualche quotidiano in quanto, da tempo ormai, non riesco più a digerire le tonnellate di ipocrisia e di scemenze che ci stanno seppellendo. Non trattasi solo di “squadrismo virtuale”, ma di squadrismo culturale più ampio che nei diversi ambiti affonda nella pancia dell’ignoranza. Ho difeso Sacchi come uomo, come sportivo, come interista e come italiano. Chi è meno giovane e conosce la storia sportiva e “politica” di Sacchi, sa dello spessore etico-morale dell’uomo. Ma quello che ancora di più mi ha amareggiato, è che nessun trombone-giornalista lo abbia difeso, eccetto qualcuno. Tra le righe significa, conoscendo un certo servilismo degli addetti, che il potere del si dice o no, ormai è sempre più in mano a gente di aree snob, radical chic e politically correct, che abbondano in aree politiche e di potere, senza tralasciare il clamore costruito per l’odiens dalle tv o per le vendite dei giornali, pronti a sbranare chicchessia. Mi tocca leggere pistolotti da parte di gente che non si fanno scrupoli a sostenere e votare mafiosi, mignotte e corrotti vari, con una faccia di bronzo senza un minimo di autocritica. Ma tutto questo bailamme, dispiace per la considerazione che rimbalza nel mondo nei nostri confronti, dove, personaggi europei del calcio, poco “dignitosi”, trovano lo spunto per farci la morale. Io che mi trovo nella cosiddetta europa, devo anche dire che di razzismo ce n’è tanto, solo che, rispetto a noi, sanno curare la forma, che, per entusiasmo e a volte superficialità: non facciamo. Potrei citare tanti esempi con fatti vari che conosco…ma sarebbe troppo lungo parlarne. Concludo dicendo che Balotelli non è “arrivato” in Italia, ma è nato in Italia e precisamente a Palermo. Molti lo hanno citato tra gli stranieri a torto.

  4. Balotelli e’ in effetti figlio di migranti. Per quanto concerne Sacchi…penso che volesse fare un disorso totalmente diverso. Purtroppo ogni viene strumentalizzata e la cosa più brutta e’
    che ci sia gente che col sorriso passi per progressista e colta,salvo poi fare peggio dei predecessori! Un esempio e’ la nostra politica. E in generale la nostra società. Tutti vogliono combattere il razzismo e la violenza allo stadio….ma
    qualcuno ha fatto qualcosa? Renzi che ha pure,come al solito,promesso…dov’è?
    Dimenticavo….e’ colpa di Sacchi!
    E pure blatter ci stigmatizza,lui proprio….tra l’altro non so se avete saputo del video girato sui tifosi del Chelsea…nella civilissima Londra!

  5. Ragazzi approfittando di alcune fonti molto molto molto attendibili…vi dico con certezza che l’Inter sta trattando yaya toure e lui,per ora,rifiuta di rinnovare col city. La trattattiva e’ iniziata gia’ in gennaio! Non si sa come andrà pero’ almeno non trattiamo behrami come avremmo fatto con il vate di San Vincenzo!

  6. Su milner non ho notizie particolari se non apprezzamenti limitati comunque al sondaggio,tenendo presente che da uno di questi sia emerso che sotto i 3 milioni netti non si scenda! E’ un classe ’86.
    Vi dico invece di memorizzare il nome di allan,centrocampista dell’udinese! C’è qualcosa di più di apprezzamenti e trattative di fase embrionale….infine,ma a livello di mera confidenza,occhio a babacar(bastianelli e’ il suo agente ed e’
    lo stesso di andreolli)che ha contratto in scandenza nel 2016 e non rinnova! Se dovesse partire qualcuno handanovic in pole….occhi aperti si dybala(difficilissimo)
    In ogni modo se avessi notizie le condividerò con voi

  7. Per quanto riguarda milner non ho notizie particolari cioe’ siamo fermi a sondaggi e apprezzamenti e da questi e’
    emerso che per meno di 3 milioni netti non se ne parla nemmeno,ad oggi! Piuttosto vi dico di memorizzare bene il nome di allan dell’udinese,piaceva ad ausilio(ma mazzarri non lo voleva)e piace al mancio!
    A livello di mera confidenza vi segnalo il nome di babacar(patrick bastianelli e’
    il suo agente ed e’ lo stesso di andreolli)il ciò contratto scade nel 2016 e non sta rinnovando! Per una cessione c’è handanovic in pole e se dovesse partire icardi….occhio q dybala(difficilissimo).
    Se avrò altre notizie le condividerò sicuramente

Lascia un commento