Partita

Zero gioco, zero a zero

FBL-ITA-SERIEA-INTER-UDINESEOrribile zero a zero casalingo dell’Inter contro l’Udinese, che ha schierato quasi tutti giocatori nati negli anni ’90 e ha sofferto solo nella fase centrale del secondo tempo e nel finale. Sconcertante il primo tempo, quando abbiamo assistito al nulla assoluto (S.Siro prima mugugna, poi fischia), l’Inter non ha fatto un tiro in porta, più pericolosa l’Udinese, che si è chiusa ordinatamente con marcature a uomo ed è ripartita in contropiede. Prima Domizzi ha lanciato nel corridoio sinistro Muriel, ma Ranocchia è riuscito a tornare sull’attaccante stoppandogli il tiro. Poi mezza papera di Handanovic su tiro da fuori di Fernandes, Badu non trova il tap-in, infine break di Pereyra che taglia per Fernandes, cross basso intercettato da Handanovic. Per l’Inter solo un tiro stoppato di Cambiasso e un altro completamente fuori misura di Icardi. Giocatori sgonfi, giro palla lentissimo, pochi cross, attaccanti che ricevono palla solo spalle alla porta, solo i difensori ci mettono un po’ di grinta, ma dovrebbero supportare di più l’azione quando l’Udinese si difende tutta dietro la linea della palla. Nella ripresa Mazzarri manda in campo Alvarez al posto di Guarin, schierandosi con un 3-4-2-1, con Cambiasso e Hernanes a centrocampo, Palacio e Alvarez alle spalle di Icardi. Alvarez va puntare Silva sulla destra, Guidolin allora arretra Fernandes a raddoppiare e risolve il problema. Il primo tiro in porta arriva al 65′, Hernanes ci prova da fuori e il giovane Scuffet classe ’96 devia prontamente. E’ l’inizio di una fiammata nerazzurra, ma Samuel e palacio non centrano il bersaglio di testa. Muriel rimasto solo con l’arretramento di Fernandes non riesce a far salire la squadra e l’Inter preme, segue una serie di calci d’angolo dalla sinistra senza frutto, poi entra Milito al posto di Nagatomo e si chiude con un 4-2-4 tardivo che porta ad una clamorosa occasione quando Cambiasso a rimorchio colpisce a colpo sicuro e trova un grande Cuffet, D’Ambrosio di testa va in tap-in, ma c’è il salvataggio sulla linea di Domizzi. Icardi invece non è lesto in due occasioni al limite dell’area piccola. L’Inter raccoglie un punto in due partite casalinghe.

INTER-UDINESE 0-0

INTER: 1 Handanovic; 23 Ranocchia, 25 Samuel, 5 Juan Jesus; 2 Jonathan (27’st 33 D’Ambrosio), 13 Guarin (9’st 11 Alvarez), 19 Cambiasso, 88 Hernanes, 55 Nagatomo (41’st 22 Milito); 8 Palacio, 9 Icardi
A disposizione: 30 Carrizo, 4 Zanetti, 6 Andreolli, 10 Kovacic, 14 Campagnaro, 17 Kuzmanovic, 20 Botta, 21 Taider, 35 Rolando
Allenatore: Walter Mazzarri

UDINESE: 22 Scuffet; 75 Heurtaux, 5 Danilo, 11 Domizzi, 27 Widmer, 7 Badu, 3 Allan, 37 Pereyra (41’st 70 Maicosuel), 34 Gabriel Silva, 32 Fernandes (37′ st 21 Lazzari), 9 Muriel (49’st 20 Yebda)
A disposizione: 1 Brkic, 30 Kelava, 4 Naldo, 6 Bubnjic, 18 Jadson, 66 Pinzi, 94 Zielinski, 10 Di Natale, 17 Nico Lopez
Allenatore: Francesco Guidolin


Arbitro:
 Gervasoni
Assistenti: Di Fiore, De Luca

Assistenti Addizionali: Doveri, Aureliano
IV uomo: 
De Pinto

Ammoniti: 20′ st Scuffet (U); 44′ st Samuel (I)

Tags: , , , , , , , ,