Calcio estero

Premier, verso il derby di Manchester

 

Di Lupo

La giornata numero 14 di Premier League pone in vetrina il Manchester  United non solo per il suo allungo in classifica nei confronti del City- 36 punti a 33-,ma soprattutto per come ha vinto in casa del Reading. E’ stata infatti una gara rocambolesca e pirotecnica conclusasi con un imprevedibile risultato di 3-4 per i Red Devils e dove e’ successo un po’ di tutto con una spettacolare altalena di risultati: prima avanti il Reading, poi 2-1 per  gli ospiti, per passare al 3-2 per i padroni di casa e finale 3-4 per la capolista.Se poi si considera che 7 gol sono stati fatti solo nel primo tempo si puo’ parlare di gara thriller e con difese veramente fragili. Ma lo spettacolo “migliore” si e’avuto allorche’ il portiere del Reading ha commesso una grande papera regalando a Van Persie una palla a 5-10 metri dalla porta e che l’olandese e’ riuscito a sbagliare clamorosamente calciando alto. Chi puo’ vada a vedersela su You Tube perche’ vale lo spettacolo come episodio piu’ goffo dell’incontro.

Ferguson

Deludente Manchester City che ottiene solo un punto in casa con il coriaceo Everton. Mancini schiera oggi un insolito 4-4-2 ma la manovra stenta e molti giocatori, soprattutto  uomini cardine come Yaya Toure e Silva, faticano a trovare ritmo e incisivita’.

C’e’ da dire che 5 partite in 14 giorni  tra campionato e Champions , in piu’ in Dicembre, sono tante ed a cio’ va aggiunto il fatto che l’Everton

si e’ confermato una specie di bestia nera per il City che ha vinto solo una volta in tre campionati con gli uomini di Moyes, un allenatore davvero bravo quanto sottovalutato. Inspiegabile inoltre il ritardo di Mancini nel sostituire un impreciso e nervoso Tevez e un lento e prevedibile Dzeko ( il primo con Aguero, il secondo con Balotelli addirittura a 10 minuti dal termine). 

Abbiamo parlato del West Bromwich come squadra rivelazione ed ecco che nelle ultime due gare  subisce due sconfitte , l’ultima in casa con il modesto Stoke e viene cosi’ raggiunto dal Tottenham  formando un trio insieme al Chelsea a 26 punti . La nuova rivelazione e’ invece lo Swansea City  molto ben allenata da Michael Laudrup ,che tanti ricorderanno come giocatore in Italia.Vi segnalo Michu, attaccante spagnolo arrivato questa estate a basso prezzo dal Rayo Vallecano, dove aveva segnato 15 reti ,e ora gia’ richiesto da altre squadre di Premier. Ieri ha segnato una doppietta ed ora e’ capocannoniere in Premier.

Continua invece il crollo del Chelsea ora a 10 punti di distacco dalla capolista. Cocente la sconfitta per 3-1 nel derby londinese con il West Ham. Eppure la gara era iniziata bene e conduceva 1-0 nel primo tempo con rete di Mata  su assist di Torres. El Nino ha giocato bene nel primo quarto d’ora e poi e’ scomparso come peraltro tutta la squadra nella ripresa . Ora i numeri sono impietosi: nessuna vittoria nella ultime 7 gare di Premier, non succedeva da 1995, Torres non segna da 12 ore e 19 minuti, i tifosi hanno decisamente rifiutato Benitez Impressionanti i canti sentiti durante tutta la gara:  il piu’ significativo e’ stato ” sacked in the morning” praticamente licenziato subito.

I giornali di questa mattina parlano gia’ apertamente di chiusura anticipata del rapporto con Abramovich e in una intervista Benitez stesso ha parlato

di ” danger of being axed ” /in pericolo di essere dimesso.

Ne vedremo delle belle, intanto aspettiamo domenica prossima per il grande derby di Manchester, City contro United.Alla prossima.