Premier, Stamford incandescente

fans chelseaMentre il campionato italiano va in vacanza quello inglese fa, come di consueto, gli straordinari. La Premier League giocherà ben 5 gare tra il 20 Dicembre e il 12 Gennaio 2016. La giornata numero 17 vede per la prima volta il Chelsea senza Mourinho e per di più allo Stamford Bridge con tutti i fans dei Blues a seguirla contro il modesto Sunderland anche se a questo punto trattasi incredibilmente di una partita per la salvezza. Nel frattempo arriva la notizia che il tecnico di Setúbal avrebbe già rifiutato la prima proposta, quella della Roma insoddisfatta di Garcia. Vediamo da subito che allo stadio molti tifosi sono schierati a favore del portoghese e contro i  giocatori, in particolare Hazard, Diego Costa e Fabregas. E’ una situazione surreale, schizofrenica, penso mai vista a livelli così dirompenti. Altra situazione da  thriller: in meno di un quarto d’ora i Blues sono in vantaggio 2-0 e allora si sollevano urla da parte dei fans affezionati a Mourinho con cori di scherno del tipo, “Dove eravate quando facevate schifo ?”
Kafka diviene un dilettante al confronto. Il Chelsea vince 3-1 e prende un brodino in classifica. Ma in contemporanea succede l’incredibile a Manchester dove lo United perde ancora contro il Norwich e con forti contestazioni nei confronti di Van Gaal. Curiosi di vedere cosa succederà nei prossimi giorni perché anche qui i tifosi non ne possono più dell’olandese anche se i Red Devils sono quinti in classifica. Insomma giornata da incubo per due grandi squadre proprio in prossimità di un tour de force della Premier con altre 4 partite in poco tempo. Tra tonfi e marasmi meglio allora dedicarci alla favola Leicester che prosegue. La squadra di Ranieri, sempre più osannato invece dai tifosi, vince anche sul campo dell’Everton e rimane primo in solitaria in classifica. Non vediamo l’ora che arrivi Santo Stefano per vedere Liverpool-Leicester, un test d’eccellenza per le Foxes dell’allenatore romano.

1 thought on “Premier, Stamford incandescente

  1. Ennesima dimostrazione che qualcosa di molto grosso è successo nello spogliatoio del Chelsea. Non è un caso che in champions league il chelsea abbia passato il turno come primo nel girone (perchè anche i calciatori hanno un loro tornaconto e una vetrina importante). Mentre in campionato hanno fatto di tutto (addirittura spingendosi fino in zona retrocessione), pur di far cacciare Mourinho. Questo i tifosi l’hanno capito e non le hanno mandate a dire ai giocatori!
    E’ indubbio che quando si arriva ad una situazione del genere qualche comportamento sbagliato dell’allenatore ci sia stato, rimane comunque molto strano che in una squadra di Mourinho si arrivi ad una fronda interna di questo tipo!
    La partita di oggi avvalora la teoria che si sente in tutti i bar di Londra e non solo…(come diceva qualcuno, a pensar male si fa peccato ma molto spesso ci si azzecca!)

Lascia un commento