Calcio estero

Premier, flop Zaza, vola Pochettino e intanto il Southampton…

zaza-west-hamAnche questa settimana vediamo articoli dei tabloid inglesi dedicati agli italiani in Premier e questa volta il maggiore spazio è dedicato ad un giocatore, Simone Zaza, attualmente al West Ham e ampiamente contestato dai tifosi. Finora ha giocato qualcosa come 257 minuti e non solo senza segnare, ma nemmeno inquadrare lo specchio della porta. Addirittura ha ricevuto una serie di buu allorché si è fatto cadere in area simulando un fallo per guadagnarsi un rigore: a contestarlo sono stati i suoi tifosi perché certe scene sono rifiutate sui campi inglesi (successe anni fa a Ravanelli che si giocò la carriera in Premier). Finora è stato definito “il più grande flop della storia del West Ham”, auguri per il futuro. Rimane in bilico la posizione di Francesco Guidolin allo Swansea, che pur giocando bene ha perso in casa col Liverpool. Ora la squadra è a punto dalla zona retrocessione e senza vittorie dopo 7 gare si ritorna a parlare di Ryan Giggs come sostituto, ma anche di Jurgen Klismann. Nuovo capitolo invece per la posizione di Antonio Conte al Chelsea. Ci sono stati 3 incontri con Roman Abramovich che al momento ha deciso di dare fiducia al tecnico assecondandolo e mettendogli a disposizione un grosso budget per acquistare a Gennaio nuovi difensori, ora punto debole della squadra. Conte sembra abbia deciso inoltre di allontanare i senatori, autori del titolo conquistato con Mourinho e la lista è lunga: Ivanovic, Cahill, Fabregas, Azpilicueta, Oscar, forse Terry. Non male, una autentica rivoluzione. Finiamo con un altro allenatore italiano: stando a Sportmediaset Roberto Mancini sembra uno dei candidati più credibili a sostituire Allardyce come allenatore della nazionale inglese al punto che la federazione sarebbe in forte pressing sull’ex allenatore dell’Inter, che oltretutto conosce bene il calcio inglese avendo allenato per anni e con successo il City. Sarebbe il terzo tecnico straniero dopo Eriksson e Capello. Anche in questo caso staremo a vedere e auguri. (Continua sotto)

tottenham-esultanza-gruppo-city-2016-750x450Eccoci alla settima di campionato e dopo un’altra vittoria in trasferta del Liverpool già segnalata il big match è senza dubbio Tottenham-Manchester City, le prime in classifica. Fine primo tempo, tentativi a rete: 7 Tottenham – 1 City e questo dà l’idea dello svolgimento della gara. Che bravo Pochettino, non a caso la federazione inglese lo vorrebbe come nuovo allenatore della nazionale, ma lui ha ringraziato dicendo che “è troppo presto”. Riesce a imbrigliare il gioco di Guardiola, anzi non lo fa giocare e pur assente Hurry Kane crea continue possibilità di perforare la difesa dei Citizens segnando addirittura due reti, molto bella quella di Alli. Il City non riesce a reggere l’intensità e la grande qualità degli Spurs, sinora veramente impressionanti. La ripresa vede i Citizens provare a reagire ma sono gli Spurs che sbagliano un rigore con Lamela e poi riescono a contenere i vari tentativi degli ospiti anche grazie a decisivi salvataggi del portiere Hugo Lloris. Vincono gli Spurs e in testa si crea un bel trio composto da City, Tottenham e Liverpool in soli due punti. Finiamo parlando di una squadra che ci interessa molto cioè il Southampton prossimo e decisivo avversario dell’Inter in Europa League. Ebbene oggi pareggia col Leicester 0-0 ed è la sesta volta di seguito (4 in Premier, 2 in Europa League) che The Saints non subiscono reti. Ci vorrà grande impegno e determinazione per ottenere una importante vittoria il 20 Ottobre.