Calcio estero

Premier, è del City la partita più bella fin qui

Una fase di gioco di Man City-Liverpool 5-0

Quarta di campionato in Premier con alcune gare molto interessanti. Prima però volevamo salutare un grande giocatore che sembrava dover lasciare l’Inghilterra per trasferirsi al Fenerbache (la finestra di trasferimento in Turchia si chiude solo a tarda sera di venerdì). Parliamo di David Silva, arrivato al Manchester City dal Valencia nel 2010 e che ricordiamo in particolare ai tempi delle vittorie e del titolo vinto dal City con Roberto Mancini allenatore. Chiamato Lampada di Aladino per la sua capacità di inventare gioco e soluzioni per i compagni, ma anche il Maestro, all’ultimo minuto è comunque rimasto al City.

Ricordate Frank De Boer, allenatore scelto da Thohir e Bolingbroke per sostituire Mancini all’Inter un anno fa? Allena il Crystal Palace che è ultimo a zero punti dopo tre partite. Oggi in caso di sconfitta a Burnley potrebbe subire il licenziamento più veloce dell’era della Premier League, un “disonore” scrive il Guardian, “detenuto da Jess Reed il cui incarico al Charlton Athletic nel 2006 ha resistito solo sette partite”.

Finalmente si gioca e il big match del giorno è Manchester City- Liverpool. A sorpresa gioca Silva. Parte bene il Liverpool giocando in velocità esaltando Salah che spesso mette in difficoltà la difesa. I Reds non hanno però un grande attaccante e si sente la mancanza di Coutinho. Il City arranca, ma ha grandi campioni che al momento giusto sanno colpire. Oggi vediamo come Trio delle Meraviglie De Bruyne, Aguero e Gabriel Jesus semplicemente insuperabile che evidenzia la carenza della difesa del Liverpool. De Bruyne viene allora definito dai critici presenti come the King of assist, (29 in due campionati). C’è anche l’espulsione di Manè dopo un violento contrasto col portiere Ederson, l’arbitro era a pochi metri e apprendiamo nell’intervallo che Ederson è stato portato all’ospedale. Finisce il primo tempo 2-0 con De Bruyne che dipinge assist e Aguero e lo straordinario e incontenibile Jesus che concretizzano. Dopo pochi minuti il City segna il 3-0 e assistiamo ad una bella scena con Aguero davanti al portiere che decide di far segnare Jesus, una specie di cambio delle consegne tra il campione più anziano e quello giovane. Non è altruismo è classe e intelligenza. Ma non basta, il giovane Sane realizza una doppietta ben supportato da Mendy per il 5-0 finale e con i Reds dominati e tramortiti. Abbiamo visto la migliore partita della stagione sinora.