Calcio estero

Piovono reti in premier e Sneijder raggiungerà l’Inghilterra?

Autore Lupo

La partita di cartello della giornata numero 20 di Premier league, cioè prima del girone di ritorno, è indubitabilmente al Goodison Park tra Everton e Chelsea, tra la quarta e terza in classifica. Leggendo la composizione della squadra di Liverpool non si trova nessun giocatore di caratura internazionale, solo buoni giocatori provenienti da svariate nazioni oltre che Inghilterra. Il vero campione è Moyes, l’allenatore, che non a caso Ferguson vorrebbe alla guida dello United ovviamente quando deciderà di concludere la sua prestigiosa carriera di manager. L’Everton gioca un calcio dinamico fatto di  grinta e grande senso della posizione: tutti sanno come piazzarsi in campo e come manovrare mettendo a disagio la difesa del Chelsea. Dopo solo 30 secondi l’Everton è già in vantaggio con una ribattuta di Pienaar e poi colpisce un clamoroso palo a portiere battuto su calcio di punizione. Continua l’assedio dell’Everton e si contano ben 5 angoli a 0. La prima conclusione a rete del Chelsea è al 27′ con Mata, ma al 40′ c’è un grave errore dei difensori dell’Everton e Lampard può segnare di testa. Pareggio del Chelsea e così è il calcio. Nella ripresa il portiere Tumbull sostituisce Czech infortunato e nei primi 10′ è il Chelsea a fare la partita con Torres che si mangia un gol. Poi l’Everton riprende a dominare con il suo gioco fatto di velocità e pressione e al 27′ colpisce una traversa con Jelovic, ancora a portiere battuto. 5 minuti dopo su un attacco dei Blues la difesa non riesce a liberare l’area e dopo una serie di ribattute Lampard segna il vantaggio confermando la fragilità della difesa dell’Everton. Poi non succede più niente nonostante la grande generosità dei padroni di casa fino al 92′ allorchè Jelovic manca clamorosamente il gol del pareggio. L’arbitro Webb, perfetta la sua direzione, fischia la fine e per l’Everton è la prima sconfitta in casa in questo campionato.

Lampard, in gol ieri

Nelle altre gare giocate sabato abbiamo assistito a incontri ricchi di gol tanto che, parafrasando un famoso film di Ken Loach, possiamo dire che son piovute reti sulla Premier League (ben 40 ).

Clamoroso il 7-3 di Arsenal-Newcastle con tripletta di Walcott, ma attenzione perchè a meno di 20 minuti dalla fine il risultato era ancora di 3 a 3. Agevole invece la vittoria della capolista United che segna due reti gestendo la gara in tranquillità contro il deludente West Bromwich. Più spettacolare invece Norwich-City, ma solo come numero di gol: questa volta infatti gli uomini di Mancini hanno ben giocato e sono stati sempre in netto vantaggio con 3 reti di Dzeko, anche di ottima fattura.  Finisce 3-4 ovviamente per il City solo perchè la sua difesa ha come al solito commesso errori incredibili.

Da rilevare semmai l’importante vittoria del Tottenham in casa del Sunderland perchè  permette alla squadra diretta da Villas Boas di collocarsi in solitaria al quarto posto in classifica che vuol dire accesso diretto alla Champions.

Rimaniamo ancora in Premier perchè ci sono novità riguardanti l’Inter e Sneijder: da qualche giorno sono stati avviati contatti tra l’olandese ed il Liverpool e, si dice, la trattativa sembrerebbe a buon punto. Il giornale The Sun, però, accosta al giocatore anche Tottenham e persino Manchester United. Vedremo gli sviluppi di queste trattative, d’altra parte non è un caso che pochi giorni fa Sneijder ha affermato, in una intervista rilasciata in Olanda, che sarebbe meglio per l’Inter e per lui chiudere il loro ormai travagliato rapporto. Staremo a vedere .

Intanto tra due giorni la Premier riprende! Si giocherà infatti l’1 e 2 Gennaio. Alla Prossima.