PF Inter-Udinese, le possibili soluzioni, Guarin e Kovacic esterni o Palacio e Kuzmanovic?

Milano, Via Dante
Milano, Via Dante

Domani sera l’Inter scenderà in campo con un 4-2-3-1 o un 4-3-3. Nel primo caso Medel e Kuzmanovic opereranno al centro, Palacio alle spalle di Icardi, Guarin a destra e Kovacic a sinistra, potendo diventare un 4-4-2 o un 4-4-1-1 in fase difensiva. Se invece sarà 4-3-3 Palacio agirà da attaccante di destra, Kovacic a sinistra, Guarin-Medel e Kuzmanovic formeranno il terzetto di centrocampo. In caso di offensiva  in sovrapposizione di Kuzmanovic, Kovacic potrà accentrarsi e diventerebbe un 4-2-3-1 o 4-1-4-1 con Kovacic alle spalle di Icardi, Kuzmanovic a sinistra, Palacio a destra, Guarin volante e Medel a centrocampo.

Ecco le probabili formazioni:

4-2-3-1: Handanovic; Campagnaro, Ranocchia, Jesus, Dodò; Medel, Kuzmanovic; Guarin, Palacio, Kovacic; Icardi. oppure 4-4-2: Handanovic; Campagnaro, Ranocchia, Jesus, Dodò; Guarin, Medel, Kuzmanovic, Kovacic; Palacio, Icardi.

4-3-3 (4-5-1): Handanovic; Campagnaro, Ranocchia, Jesus, Dodò; Guarin, Medel, Kuzmanovic; Palacio, Icardi, Kovacic oppure 4-2-3-1 (4-1-4-1)Handanovic; Campagnaro, Ranocchia, Jesus, Dodò; Guarin, Medel; Palacio, Kovacic, Kuzmanovic; Icardi.

I CONVOCATI

Portieri: 1 Handanovic, 30 Carrizo, 46 Berni

Difensori: 5 Juan Jesus, 6 Andreolli, 14 Campagnaro, 15 Vidic, 22 Dodò, 23 Ranocchia, 25 Mbaye, 33 D’Ambrosio, 55 Nagatomo

Centrocampisti: 10 Kovacic, 13 Guarin, 17 Kuzmanovic, 18 Medel, 20 Obi, 44 Krhin, 90 M’Vila

Attaccanti: 7 Osvaldo, 8 Palacio, 9 Icardi, 97 Bonazzoli

 

2 thoughts on “PF Inter-Udinese, le possibili soluzioni, Guarin e Kovacic esterni o Palacio e Kuzmanovic?

  1. Qualsiasi sia la formazione c’è da portare a casa i 3 punti che sono fondamentali. L’Udinese che ho visto settimana scorsa contro il milan mi è sembrata poca cosa. Nel primo tempo si è fatta letteralmente dominare… bisogna dire però che ha subito il classico furto rossonero. Inzaghi ha usato la vecchia tattica della pressione psicologica sull’arbitro. Facendo una scenata isterica per aver subito il presunto torto arbitrale (non si è ancora capito) del gol-non gol, ha condizionato l’arbitro (la cara vecchia sudditanza psicologica), che alla prima occasione ha letteralmente regalato un rigore al milan con annessa espulsione per i bianconeri.
    Non vorrei che questa sera qualcuno venga a Milano per risarcire i friulani del torto subito settimana scorsa dato che, per tradizione, l’inter non ha mai usufruito granché di questa famosa sudditanza!

  2. Anch’io temo un possibile pregiudizio da parte dell’arbitro, ma, nonostante fosse, bisogna vincere.
    Anche se, considerato il momento di “ricostruzione”, potrebbe avvenire di tutto. Se Mancini l’avessero preso a giugno, oggi saremmo in una condizione diversa. Dobbiamo stare attenti, la fretta di vincere potrebbe giocarci brutti scherzi!

Lascia un commento