Pagelle

Pagelle di sampdoria-Inter 0-2, bene Handanovic, Jesus, Kovacic e ovviamente Palacio

Handanovic 6,5 Partita ricca d’interventi, nessuno particolarmente impegnativo o impossibile, ma c’è sempre. Nel primo tempo smanaccia sul colpo di testa di Icardi e vola sulla conclusione dal limite di Krsticic, ma è nella ripresa che le parate aumentano, la più difficile sul tiro a giro di Sansone, poi un paio di uscite, una di pugno da corner, un’altra in due tempi su una verticalizzazione. Telefonati i tiri di Obiang, Maxi Lopez e Poli, c’è anche una punizione su cui va in presa alta sicura. Spesso richiama i compagni ad una maggiore interdizione, dalla sua postazione vede che le cose non vanno e scuote la testa.

 

Jonathan 5 Devo dire che sembra meno appesantito del solito e corre di più, detto questo va incontro a figure barbine in serie, cominciando a sciupare un assist di Cassano con un crossaccio sul portiere, poi cadendo da solo in mezzo al campo, ma c’è qualcosa che non va con le sue scarpe fucsia, perchè stramazza al suolo da solo un’altra volta e questa volta in area di rigore rischiando grosso. Chiude il primo tempo tentando un improbabile doppio passo. Nella ripresa dà forfait.

 

Ranocchia 6 L’arbitro probabilmente lo grazia quando stende di mestiere Poli che stava entrando in area, c’è anche un’entrata scomposta su Icardi. Meglio nella ripresa quando trova la grinta per calarsi in una partita tutta difensiva per la squadra.

 

Jesus 7 Così si fa, rientra dal turno di squalifica scoppiando di salute, nel primo tempo stoppa un pericoloso tiro in area di Poli, nella ripresa respinge tutti gli assalti blucerchiati, protegge bene anche verso l’esterno dove Pereira fa passare tutti, esce palla al piede, lancia Palacio per lo 0-2.

 

Pereira 4,5 E’ vero che piazza il cross che porta al vantaggio, ma è l’unica cosa giusta che fa. Nel primo tempo in difesa gioca bassissimo concedendo metri e metri, nella ripresa gioca più alto, ma si fa dribblare da tutti. Intervistato a fine primo tempo, ha la voce dell’amico di Speedy Gonzalez, quello sonnolento.

Gargano 4 Vedere dall’altra parte Poli e pensare che si sia preferito lasciarlo andare per prendere lui è raccapricciante.

 

Kovacic 6,5 Sempre pressato da Sansone riesce quasi sempre ad uscirne con crescente disinvoltura, come innesca l’azione del vantaggio è una delle cose più belle della partita. Non c’è molto movimento intorno a lui, ma nonostante ciò riesce a fare il regista bene. Migliora in fase difensiva dove è più grintoso nei contrasti, fino a prendersi un giallo nel finale. Sempre quel paio di palloni persi nella propria trequarti.

 

Zanetti 5 La Sampdoria nel primo tempo passa sempre dalla sua zona, che ad un certo punto non si capisce qual’è, visto che fa più l terzino sinistro che l’interno, andando su De silvestri e dimenticandosi di Poli, che impazza. Spostato a destra nel secondo tempo contiene meglio. Vederlo attaccare è ormai un ricordo.

 

Guarin 4 Inizio illusorio con un lancio a scavalcare la difesa che manda in porta Palacio, poi perde tre palloni in serie, due nella propria metà campo. E’ presuntuoso e testardo e non difende su Krsticic. Immancabile il tiro alle stelle, mancava il gol fallito da pochi passi.

 

Cassano 5 Anche lui inizia bene, magic assist per Jonathan e pallonetto per Palacio, poi dopo un quarto d’ora finisce la benzina. Batte i corner in maniera astrusa.

 

Palacio 8,5 Ah se non ci fosse lui, non lo tengono, sono in tre i centrali della Samp, ma non lo tengono. Lui non inizia bene con una grande occasione sciupata e uno scatto in fuorigioco, ma poi ogni palla che va a prendere con i suoi tagli è un pericolo, un paio di diagonali fuori e il gol beffando Palombo e Gastaldello. Nella ripresa Mustafi salva in scivolata su di lui, poi la superba azione delllo 0-2.

 

57′ Silvestre 6 Non fa danni.

 

67′ Kuzmanovic 6 Un paio di chiusure davanti all’area importanti.

 

Stramaccioni 6,5 Zanetti interno sinistro su Poli è un azzardo, nella ripresa inverte con Gargano e va meglio. Nuovo ritorno alla difesa a quattro, poi a tre nel secondo tempo, con il cambio Cassano-Kuzmanovic chiama tutti alla difesa con il 5-3-1-1 e fa bene, perchè non c’era altro da fare, la squadra risponde con grinta.

 

SAMPDORIA

 

Romero 5; Mustafi 6,5, Palombo 6, Gastaldello 5,5; De Silvestri 6, Poli 7, Krsticic 6,5 (85′ Munari s.v.), Obiang 6, Estigarribia 5,5 (77′ Poulsen s.v.); Sansone 6,5 (59′ M. Lopez 5,5), Icardi 6,5

 

 

 

Tags: , , ,