Pagelle

Pagelle di Lazio-Inter 1-0

 

Nagatomo legge le pagelle

Handanovic 6 La Lazio attacca molto nel primo tempo, ma lui deve compiere una sola parata al 30′, è una comoda parata su un tiro da fuori. Una sola parata anche nel secondo tempo: al 70′ bravissimo sulla punizione di Hernanes. Non può nulla sul gol.

 

Nagatomo 7 Non più solo corsa, che in quella va al triplo degli altri, un repertorio che si arricchisce in attacco e una grossa mano in difesa. Schiacciato da Lulic nei primi minuti, spezza la pressione laziale con una prima involata verso il 10′, ma non si chiude lo scambio con Cassano. E’ l’unico a spezzare il ritmo, con due altre discese sulla fascia: un cross alto, preda della difesa con qualche affanno, e un inserimento in area con la triangolazione con guarin che non si chiude. Con il passare dei minuti prende le misure a Lulic. 36′ Stoppa in piena area la conclusione di Klose. Alla fine del primo tempo un’altra chiusura in area e uscita palla al piede. Nel secondo tempo passa ala sinistra e si ricostituisce la ditta con Cassano: 65′ Triangolazione proprio con Cassano e placcaggio di Konko con giallo procurato. 71′ Sfonda ancora, lanciato da Guarìn serve Cassano che colpisce il palo, poi lui stesso va in tap-in e miracolo di Marchetti.

 

Ranocchia 6,5 Nella prima parte la Lazio attacca molto sul suo lato e lui si prodiga subito con due uscite, una in tackle, poi libera l’area su un pericoloso cross di Lulic. Svetta ancora su calcio d’angolo e intercetta un altro pallone in scivolata. Al 26′ non permette a Klose di girarsi allontanando la palla, che va però a finire sui piedi di Ledesma, tiro fuori. 39′ Altro corner e va in disturbo su Klose inducendolo all’errore. Nell’area avversaria va di testa fuori di non molto. Tutto sembra andare bene finchè concede metri a Klose che segna il gol partita. Al 90′ subisce un netto fallo da rigore ripetutamente strattonato da Ciani. Poi rovescia l’ultimo disperato pallone in mezzo.

 

Samuel 7 Meno interventi del compagno di reparto, ma due provvidenziali: Chiusura fondamentale su Klose che si avviava in porta e al 38′ recupera su Mauri smarcato in area con un allungo in diagonale provvidenziale. 51′ Stende Klose ed è giallo, poi si alza di testa ad anticipare tutti in area. Fuori posizione in occasione del gol, ma era uscito perchè non c’era più filtro a centrocampo.

 

Pereira 5,5 Nel primo tempo è costretto più a difendere che ad attaccare, lo fa in maniera poco ortodossa e affannosa, rischiando qualcosa, ma riuscendo a limitare gli attacchi sul suo lato. In fase offensiva non trova spazi. Meglio nel secondo tempo, al 53′ Bel cross profondo, Marchetti in tuffo. Interrompe il contropiede laziale e innesca l’azione del palo di Guarin.

 

Gargano 5 Concede metri a Radu ed è costretto ad inseguirlo più volte. Come interno destro soffre molto e fatica con il gioco sulle fasce della Lazio. Perde un pericoloso pallone davanti all’area. Al 26′ passa sul centrosinistra, poi nella ripresa mediano davanti alla difesa. 44′ Ammonito per fallo tattico. Qualche uscita palla al piede, ma è in grossa difficoltà, dopo che esce Cambiasso è l’unico interditore e imbarca acqua.

 

Zanetti 6,5 Confermato mediano davanti alla difesa, nei primi venti minuti tre interventi ad interrompere l’azione avversaria, non è lui però che può impostare l’azione. 24’Tempestivo in area a togliere il pallone a Mauri che si stava girando per concludere, dopo di che finisce la sua partita da baricentro basso e passa interno destro, dove chiude meglio gli spazi rispetto a Gargano. Terzo cambio di ruolo nel secondo tempo, ora è terzino destro e annulla Lulic. 63’In scivolata chiude in calcio d’angolo Lulic. L’ingresso di Candreva lo mette in difficoltà, anche se riesce in una chiusura in area sul neoentrato conquistando anche rimessa dal fondo.

 

Cambiasso 6 Un’ottima partenza, nei primi 5 minuti recupera tre palloni o intercettando o inducendo all’errore l’avversario, poi un paio di sbavature. Sparisce nella fase centrale del primo tempo, passa poi baricentro basso e riemerge con un altro pallone recuperato poco dopo la mezz’ora, ma il contropiede non si innesca. Colpito duro da Ciani deve lasciare il campo. Con la sua uscita cala il disordine in fase difensiva a centrocampo.

 

Guarin 6 Partita dai mille volti, come trequartista nel primo tempo non riesce ad esplodere, anche se smista qualche pallone. Nella ripresa inizia esterno destro nel 4-4-2, qualche passaggio sbagliato, poi prende la posizione di Cambiasso con un’interpretazione del ruolo ovviamente diversa, tutta proiettata in avanti, presente in quasi tutte le azioni pericolose, non fa interdizione in difesa e gioco forza è spesso fuori posizione, come nell’azione del gol.

Trova da subito la strada sbarrata, sistematicamente raddoppiato nei primi dieci minuti, poi difende bene palla e in un paio di occasioni apre a destra per Nagatomo. 31′ Bell’inserimento, ma il suo tiro è deviato da un difensore. Non riesce a creare quella rottura vista con il Napoli, fermato spesso col fallo, ma anche lui sbaglia più di un passaggio. In apertura di ripresa prova le conclusioni: punizione, destro rasoterra e barriera prima, sinistro a stringere fuori poi. Altre due conclusioni ribattute e poi al 66′ il palo clamoroso. 71′ Finalmente una grande apertura, per Nagatomo, da lì il palo per Cassano. Subito dopo infilata per Palacio che tira fuori di pochissimo. Con una rasoiata innesca il contropiede, fermato per un presunto fallo di Milito con Cassano che andava in porta.

 

Cassano 6 Biava lo segue anche nella sua metà campo. Lui prova a svariare, ma non riesce ne’ a smistare ne’ a saltare l’uomo. Al 27′ finalmente riesce a far filtrare un pallone, ma Ciani chiude Nagatomo. Prova altri due filtranti, ma non passano. Meglio nella ripresa, dove staziona sul centrosinistra. 57′ Ritrova l’intesa con Nagatomo aprendogli la strada con un grandioso tacco volante. Verticalizza puntuale per Guarin che colpisce il palo al 66′. 71′ Marchetti deviando sul palo gli nega un gol già fatto. Confeziona un pallone per Coutinho, che tira alto.

 

Milito 5 Soffre la fisicità di Ciani, si vede pochissimo, viene incontro a prendere palla ma è sempre soffocato. 31′ Bel controllo al volo e palla dentro per Guarin. 53′ anticipato in uscita da Marchetti. 67′ Tira da posizione defilata invece di servire Cassano libero in area.

 

Palacio 6 Entra da esterno destro aiutando in difesa. Al 72′ diagonale fuori di un nulla. Con il passare dei minuti non rientra più in difesa contribuendo a creare disunione nella linea mediana.

 

Coutinho s.v. Entra all’85’ e tira alto, liscia il pallone in un altro tentativo.

Stramaccioni 5 Prima schiera una squadra eccessivamente difensiva, poi rimedia con il 4-4-2 nel secondo tempo con due ali offensive come Guarin e Nagatomo, quindi esagera all’opposto con il cambio Cambiasso-Palacio, mettendo Guarin a metà campo. Nei cinque minuti prima del gol diversi campanelli d’allarme che dietro le cose non funzionavano più e il centrocampo era sfilacciato.

LAZIO

 

Marchetti 8; Konko 6,5, Biava 7, Ciani 7, Radu 6,5; Ledesma 6,5; Gonzales 6,5, Mauri 7, Hernanes 5,5, Lulic 6,5 (Candreva 7); Klose 7

 

Tags: