Pagelle

Pagelle di Inter-Novara 0-1

Julio Cesar 6,5  Chiude lo specchio a Caracciolo nel primo tempo, incolpevole sul gol, evita un passivo più pesante con due interventi su due tiri non irresistibili, ma insidiosi.

 

Javier Zanetti 6  Primo tempo macchinoso, nella ripresa spinge sulla fascia con le sue discese, ma oggi non basta l’impegno del capitano.

 

Lucio 5  Inaffidabile, sta perdendo terreno anche nel suo punto forte, l’uno contro uno.

 

Cordoba 6 Limita con esperienza Caracciolo, che però gli va via in un’occasione nel primo tempo, lo salva J. Cesar. Non è un ex giocatore e lo dimostra.

 

Chivu 5,5 Nel primo tempo è l’unico a crossare e partecipa a quasi tutte le azioni pericolose della squadra, sfiora l’incrocio al tiro. Nella ripresa si spegne e sbaglia tutti i passaggi. Sommerso dai fischi al momento della sostituzione.

 

Poli 7 Schierato mezz’ala destra, nel primo tempo è l’unico a fare pressing costante, va negli spazi, è spesso in area e subisce un fallo da rigore che più rigore di così non si può. Anticipato dal portiere in un altro inserimento. Migliore in campo, viene sostituito da Forlan per il disappunto del pubblico, ma forse non ha ancora i 90 minuti, d’altra parte non si spiegherebbe in altro modo la sostituzione.

 

Stankovic 5 Rientra dopo mesi di assenza e l’inizio è buono nella sua posizione preferita di regista davanti alla difesa, stecca completamente in uno dei suoi punti di forza, il tiro dalla distanza, s’incaponisce cinque, sei volte nel provarci, solo una volta, nel finale, sfiora il palo ed è pericoloso. Spesso fuori dal gioco.

 

Cambiasso 6 Buon inizio, nel vivo dell’azione, appoggia le iniziative di Chivu e Sneijder, poi si perde quando ognuno inizia a giocare per sé e non può farci molto.

 

Alvarez 5,5 Al quarto minuto tenta il tiro dalla distanza, personalità. Il tiro però è nettamente fuori e partono già i primi fischi. Così all’Inter i giovani non faranno mai il salto di qualità. Fa la cosa più bella della partita con un assist di sponda per Sneijder. Si sposta poi ala destra e s’impantana, era meglio rimanere al centro.

 

Sneijder 4 E’ un trequartista, quindi da ignorante direi che quello che deve fare sono gli assist e verticalizzare il gioco o dare il cambio di passo alla manovra. Passa invece tutta la partita dentro una sfida personale con il portiere avversario, tira da tutte le posizioni e quando riceve palla capisci subito che sta cercando solo lo spazio per tirare, ignorando i compagni. Una decina di tiri, tre volte solo trova lo specchio della porta, con due parate di Ujkani e una traversa bassa. I difensori italiani ormai conoscono a memoria le sue finte e i suoi movimenti e lo seguono come un’ombra, e il suo repertorio, a ben vedere, è limitato. Non è un fuoriclasse e sarà dura venderlo ad un prezzo alto.

 

 

Milito 6,5 Lanciato due volte sole, una volta va sul fondo e mette un bel cross basso spazzato dalla difesa del Novara, un’altra volta è fermato per un fuorigioco dubbio. Per il resto fa la seconda punta,  quasi il trequartista al limite dell’area o sulla mezz’ala, spalle alla porta, per dare superiorità numerica sulle fasce ai compagni, gioca per la squadra. Nel secondo tempo si crea un’occasione, ma il tiro è sul portiere. Nemmeno nel finale Ranieri lo mette in area vicino a Pazzini.

 

Pazzini 4 Influenzato, solo in area in mezzo a tre difensori, perde tutti i duelli con Centurioni, che con tutto il rispetto non sembra questo marcatore imperforabile. Segnala la sua presenza in campo nel finale, quando scivola sulla palla del pareggio, subito dopo compie una bella girata, ma centrale.

 

Nagatomo 6 Accolto da un’ovazione del pubblico il suo ingresso nella ripresa, ci mette la consueta dedizione, velocità, sovrapposizione, conquista una punizione dal limite che poteva essere sfruttata meglio, ma nel complesso incide meno di altre volte e non effettua nessun cross pericoloso.

 

Forlan 4 Sconcertante spezzone di partita, Ranieri è vero lo manda larghissimo in solitudine a destra, non si capisce bene a fare cosa, ma lui potrebbe tagliare dentro, proporsi. Si accentra solo un paio di volte tentando il tiro, ma la prima palla finisce all’ippodromo, la seconda solo al primo anello. Di questo passo tra un paio di mesi troverà la porta, siate fiduciosi.

 

Ranieri 5 – Premesso che la responsabilità di questa vergogna è in primis dei giocatori scesi in campo, le sue scelte tattiche nel secondo tempo sembrano cervellotiche, sguarnisce il centrocampo togliendo Poli e mandando Sneijder ala sinistra, in questo modo permette numerose ripartenze del Novara che spezzettano la già esangue pressione dell’Inter. Fino alla fine con una sola punta fissa in area, incomprensibile.

Tags: , ,