Pagelle

Pagelle di Inter-Juve 1-2, Avanti con Kovacic

Handanovic 6 Messo fuori causa dalla deviazione di Samuel, abbiamo imparato a conoscerlo, non fa tuffi scenici, se vede che non ci arriva rimane praticamente fermo. Esce su Vidal verso la mezz’ora giocandosela di mestiere. Nella ripresa un po’ sorpreso da un tiro di Padoin un minuto prima del gol di Matri, sul quale non può nulla. Attento in uscita bassa, non c’è altro, a conferma di una partita in cui la Juve ha affondato poco. Finale in attacco, partecipa anche lui all’assalto finale.

 

Ranocchia 5,5 Sul primo gol esce a vuoto tentando d’intercettare la palla, sul secondo è trapassato da Matri. Non commette altri errori, ma questi pesano.

 

Samuel 7 Il ritorno di The wall, attento sugli anticipi, presente in area, spesso taglia verso sinistra a coprire gli spazi lasciati da Chivu, dà personalità ad un reparto che difetta su questo aspetto. Sul gol dello 0-1 fa un passo verso l’esterno a coprire l’inserimento di Marchisio, si apre così il varco per Quagliarella, sfortunato il suo intervento in scivolata che inganna Handanovic. Suo l’ultimo disperato tentativo in attacco, ma non trova la porta di testa.

 

Chivu 3,5 Spesso fuori posizione costringe Samuel e Ranocchia a coprirgli le spalle. Fa la bella statuina in occasione dello 0-1, poi lascia un varco a Vidal, questa volta rimedia Handanovic. Ma l’errore più imperdonabile nell’azione dell’1-2, prima si fa infilare, poi non prova nemmeno a rimontare su Quagliarella. Due suoi falli inutili spezzano l’assedio finale e fanno respirare la Juventus. Impresentabile.

 

Zanetti 5,5 Parte bene superando Chiellini sulla fascia. Poco dopo salta anche Asamoah ma commettendo fallo. Nell’azione del primo gol juventino però rimane a mezz’aria, non va a chiudere su Asamoah, ne’ segue Marchisio che s’inserisce. All’andata era stato gran duello con Asamoah, oggi nessuno dei due brilla, comunque il ghanese ha sempre spazio per crossare e girare palla. Salvato dal fuorigioco in altre due circostanze con prima Matri e poi lo stesso Asamoah che gli erano andati via.

Gargano 4,5 Ok in fase di costruzione non dobbiamo aspettarci niente, ma è scarso anche in interdizione, recupera un solo pallone, per il resto Marchisio e Pirlo gli palleggiano davanti senza problemi. Meglio nella ripresa come tutta la squadra, quando aggredisce più alto. Un giallo per un’entrata fuori tempo su Chiellini già nei primi minuti.

 

Kovacic 7,5 Parte sul centrodestra poi subito dopo il gol dello 0-1 passa sul centrosinistra e gioca da regista basso. Nel primo tempo è l’unico a far girare palla, anche se perde un paio di palloni. Nella ripresa prende per mano la squadra, pressa e gioca più alto andando direttamente su Pirlo e proprio a Pirlo ruba palla avventandosi su un controllo difettoso del nazionale e tagliando a metà la trequarti bianconera, è l’azione dell’1-1. Fantastico quando va a reclamare palla sul centrodestra e scende in slalom fino all’area, fermato da un intervento al limite di Chiellini. Speriamo che le sue prestazioni convincano la società a prendere altri giovani di qualità.

 

Pereira 5 Dà profondità sulla sua fascia, protagonista di un paio d’incursioni in area dalla sinistra nel primo tempo, ma nulla più. In difesa va in difficoltà contro uno spento Padoin (lontano parente del promettente giocatore dell’Atalanta) commettendo falli a ripetizione e concedendogli due volte il tiro.

 

Alvarez 5 Giornata che sa di bocciatura definitiva, partita priva di personalità, si allarga prima verso sinistra, poi cerca il centrodestra, da dove prova un tiro velleitario e butta in curva un cross che gli vale i consueti fischi. In fase difensiva concede vita facile a Pirlo, anche se è vero che o Palacio o Cassano dovrebbero dargli una mano.

 

Palacio 6,5 Lanciato in profondità più volte, è l’unico a mettere in affanno la difesa bianconera nel primo tempo, Buffon deve uscire di testa, poi è lui a colpire di testa, ma il portiere bianconero si salva sulla linea. Nella ripresa arriva il gol, bellissimo controllo in corsa e non c’è scampo per Buffon, ma la gioia durerà poco. Si vede poco nel finale.

 

Cassano 5,5 Nel primo tempo sbaglia tutte le sponde e gli appoggi, va al tiro dal limite, Buffon si distende. Nella ripresa serve l’assist dell’1-1 e gli viene negato un rigore, ma spreca da buona posizione l’occasione del 2-2, poi non arriva per la correzione a rete e si vede tutta la sua condizione fisica scarsa. Dovrebbe dare di più.

 

45′ Guarin 7 In castigo nel primo tempo dopo aver perso l’aereo per l’Italia, arriva nel secondo tempo, grande impatto alla gara, ci mette fisico e personalità, fa da raccordo, manca la precisione. Finisce la partita da ala destra, rabbioso al tiro non trova la porta.

 

65′ Cambiasso 6 Si conferma come arma utile se entra per gli ultimi 25 minuti, come con Torino e Catania. Prima largo a destra, poi interno sinistro, ma come sempre importante negli inserimenti, finisce la gara da attaccante puro. Perde la testa nel finale e viene espulso, ma si scusa subito e lo fa anche negli spogliatoi.

 

80′ Rocchi 5 Non vede la palla.

 

Stramaccioni 6 Ha il coraggio di panchinare Cambiasso in una partita così importante, sarà coraggiosissimo quando lascerà in panchina anche Chivu. Il 3-4-1-2 non convince, la Juve prevale a centrocampo nel primo tempo. Squadra trasformata nel secondo tempo, il momento migliore con il 4-3-1-2 dopo l’1-2, poi il 4-1-5 finale sembra controproducente, l’unico gioco doventa buttare palla in area dove le torri bianconere hanno la meglio.

JUVENTUS

Buffon 7, Barzagli 7, Bonucci 6, Chiellini 6, Padoin 5, Marchisio 6, Pirlo 6,5, Vidal 6, Asamoah 5,5 (64’ Peluso 5,5), Matri 7 (74’ Pogba 6,5), Quagliarella 7 (83’ Giovinco sv)

 

 

Tags: , ,