Le altre

Non possiamo temere il Palermo

 

Gasperini medita sulla difesa a tre

Dopo tanto parlare dell’Inter Gasperini domani potrà finalmente affrontarla, ma lo dovrà fare senza due elementi cardine come Miccoli in attacco, capocannoniere rosanero con 5 gol e leader della squadra, e Donati in mezzo al campo, ex primavera dell’Inter. Oltre ai due squalificati ci sono tre assenze pesanti di lungo corso: Bertolo, Hernandez e Mantovani. E’ vero che il Palermo si sta rialzando dopo un inizio disastroso con un punto nelle prime cinque giornate, ma in trasferta i rosanero continuano a perdere, avendo all’attivo appena due punti lontano dal Barbera in sette trasferte, e nelle ultime due hanno incassato quattro gol dalla Roma e tre dal Bologna. In totale sono 13 i gol subiti e appena due i gol fatti nelle sette partite fuori casa. Il Palermo è una squadra anche con problemi di tenuta, avendo subìto ben 14 gol nei secondi tempi, 8 nell’ultimo quarto d’ora, su 21 in totale.

In attacco cercheranno di non far rimpiangere Miccoli l’esperto Brienza, l’incostante Ilicic e il giovane Dybala, che si è messo in luce nelle ultime partite con due gol ed è al suo primo test di spessore. A centrocampo Barreto cercherà di dare geometria alla manovra e qualche tiro da fuori, mentre lo svizzero Morganella garantirà tanta corsa sulla fascia destra. La difesa è il punto debole della squadra, lenta e macchinosa, con non molta esperienza.

Il Palermo è quindicesimo con 14 punti, e va bene tutto, farà la partita della vita, ma è una squadra da battere. 

Tags: