No, non fu Benitez a uccidere Biancaneve e nemmeno a far fuori Cucciolinho

Philippe_Coutinho_2867190bIl più grande giocatore di tutti i tempi, Pelè, non a caso denominato O’ Rey, ha recentemente dichiarato, “Il miglior giocatore del mondo è attualmente Lionel Messi, ma adoro guardare Philippe Coutinho. Penso sia un grande talento”. Basta con Coutinho, tanto non lo abbiamo più, questo potrebbero dire alcuni tifosi interisti. Ma qui non si intende girare il coltello nella piaga, quanto appunto riconoscere il valore del giocatore e di chi lo aveva acquistato ancora ragazzino. Semmai dispiace non aver potuto apprezzare e godersi le sue qualità pienamente. Stando però a quello che scrive Fabrizio Romano su Calciomercato.com, la sua cessione sembrerebbe dovuta a Rafa Benitez (ancora lui!), prima prestato all’Espanyol e poi “le alte sfere” decisero la cessione. Quello che sorprende è che il giovane Philippe sembra abbia detto ad Ausilio “Ma davvero devo andare via ? “. Voleva restare all’Inter, così è esploso altrove. Prosit. Ma qualcosa non torna in questa ricostruzione che dà a Benitez il ruolo che gli è stato da sempre assegnato, quello di strega cattiva. Le date, le date! Ecco cosa non torna! Coutinho viene ceduto in prestito all’Espanyol nel gennaio 2012, quando Benitez non è più l’allenatore dell’Inter da due anni. Tornato alla base in estate, viene ceduto a titolo definitivo al Liverpool nel gennaio 2013, quando nel frattempo all’Inter si sono succeduti già tre allenatori dopo Benitez. E allora che c’entra Benitez con la sua cessione avventata? C’è qualcosa di orwelliano in questa storia, una bis-realtà dove Benitez allena l’Inter per anni e non per tre mesi e si rende responsabile di tutte quelle stagioni negative, che non si capisce ancora se sono alle nostre spalle o stiamo ancora vivendo. Ma sopratutto, la strega cattiva Benitez, non solo uccide Biancaneve, ma anche Cucciolinho. Ci sono tutti i presupposti per un bel processo!

 

3 thoughts on “No, non fu Benitez a uccidere Biancaneve e nemmeno a far fuori Cucciolinho

  1. Benitez in Italia è stato trattato come un incapace, quando in realtà all’inter aveva capito molto bene la deriva che stava prendendo la società nerazzurra! Anche a Napoli lo hanno trattato come un pirla… ha vinto solo due tituli in 2 anni! Abbiamo visto il mago Sarri che fine ha fatto nelle coppe!
    Benitez non sarà il miglior allenatore del mondo ma è comunque un grande allenatore! Cacciato dal real, abbiamo visto Zidane come è stato ridicolizzato in Germania dal Wolfsburg!
    L’apparenza, a volte, conta più della sostanza!!
    Mi ricordo molto bene che Coutinho Benitez lo faceva sempre giocare! A volte schierava un super-offensivo 4-2-3-1 con Snejder, Coutinho ed Eto’o dietro Milito! I

  2. Si sbaglia Fabrizio Romano, quella Inter cambiò modulo di gioco, e a rimetterci non fu solo Coutinho ma tutti quelli adatti al 4231 e dintorni. Siamo passati dal putare a tanti giocatori di qualità e pochi centrocampisti, al contrario, tanti centrocampisti e pochi giocatori di qualità… Ricordo un giornalista dire questa cosa: “Mazzarri (o Gasp ecc..) adotta un modulo vecchio per il quale non di trovano più pezzi di ricambio”. Mi sembra una fotografia perfetta dell’Inter dei 352 ecc..

    1. Garlando della Gazzetta lo disse: ” il 3-5-2 è un auto fuori produzione per la quale si fatica a trovare pezzi di ricambio. Che margini di miglioramento può avere questa squadra?” Ci aveva preso secondo me.. non saremmo mai andati avanti..

Lascia un commento