Partita

Nervi saldi e l’Inter riprende il Napoli

icardi rig napoliGrande rimonta dell’Inter sul campo del Napoli, che prima va 2-0, poi è raggiunto da Palacio e Icardi. Inter prima timorosa, poi in partita, poi tramortita e a rischio tracollo, infine con nervi saldi segna la rimonta. Zona Europa League a -6 e zona Champions a -10.

L’Inter paga lo scotto San Paolo nei minuti iniziali, squadra timorosa e Napoli ripetutamente al tiro, Higuain le prova in tutti i modi, almeno cinque tiri nel primo tempo, Handanovic c’è, bravi anche D’ambrosio, Brozovic e Santon a disturbare le tante occasioni dell’attaccante argentino, anche stasera scorretto con una simulazione non vista dall’arbitro, che dopo 20 secondi costa il giallo a Juan Jesus. La difesa soffre, nell’uno contro uno vanno tutti bene, a parte Santon che paga dazio con Mertens, poco aiutato da Guarin, ma è come reparto che la linea difensiva non funziona, il Napoli elude molti fuorigiochi e le ripartenze di Mertens rischiano di far male. napoli formazioneNerazzurri che inizialmente impostano dal centrosinistra con Guarin e D’ambrosio, ma Diego Lopez si alza in pressing, Hamsik stringe a chiudere e Callejon è molto diligente. E’ allora sull’altro lato che l’Inter trova spazi e col passare dei minuti capisce che può far male. Mertens rientra poco, Strimic è molto basso e Inler se preso in velocità va in affanno ed è saltabile, Guarin torna da quella parte e si rende pericoloso con Shaqiri e Santon. Il Napoli fa paura all’inizio ma poi anche lui commette errori. Mancini inverte le fasce con D’ambrosio e Santon, ma la ripresa però inizia nel peggiore dei modi: Shaqiri perde palla, forse subendo fallo da Inler, ripartenza del Napoli, Brozovic rientra a fatica, sale sulla destra Henrique, Hamsik s’inserisce in area perso da Medel e Jesus, riceve il cross e gira in rete. L’Inter prova a riorganizzarsi, Shaqiri crossa dalla destra e Icardi sfiora il palo. Il Napoli però difende meglio sul centrosinistra, con Strimic che si alza di più e Mertens che rientra meglio, e l’Inter rischia il tracollo: Guarin perde palla, il solito Hamsik si allarga, serve Higuain, Jesus messo malissimo e tiro ruotante del n.9 azzurro, Handanovic non può nulla, è due a zero.medel higuain L’Inter però non perde la testa, si registra con Hernanes al posto di Brozovic, il brasiliano va alle spalle di Icardi, Shaqiri a destra e Palacio a sinistra, è 4-2-3-1 con centrocampo Guarin-Medel, ma in fase offensiva diventa un 4-1-3-2 con Palacio che va in linea con Icardi e Guarin che sale sulla trequarti. L’Inter manovra meticolosamente, senza strafare mette sotto il Napoli, Strimic torna a soffrire Shaqiri, Santon fa grandi giocate, prima assist per Icardi che non trova la porta, poi altro pallone in area per Shaqiri, Hernanes respinge per sbaglio, grande giocata di Guarin che tiene vivo il pallone servendo Palacio, freddo a colpire, partita riaperta. Benitez corre ai ripari con De Guzman al posto di Mertens e Gabbiadini al posto di Hamsik, Mancini osa con Puscas al posto di Jesus: Medel va a fare il difensore, Hernanes forma il centrocampo con Guarin e Puscas va alle spalle di Icardi. Di fatto in campo ci sono tre attaccanti e tre trequartisti e un’altra grande azione impostata da Santon porta al rigore del pari, triangolo nello stretto Guarin-Palacio e il trenza trova il rigore grazie ad un ingenuo Henrique, anche espulso per doppia ammonizione. Icardi fa sospirare con il cucchiaio ma Handujar è battuto. Ci sarebbe tempo per vincere, ma finisce 2-2.

NAPOLI-INTER 2-2 Marcatori: Hamsik (6′ st), Higuain (18′ st), Palacio (27′ st), Icardi (42′ st, rig.)

NAPOLI: 45 Andujar; 14 Henrique, 33 Albiol, 26 Koulibaly, 3 Strinic; 88 Inler, 19 David Lopez; 7 Callejon (43′ st Mesto), 17 Hamsik (35′ st Gabbiadini), 14 Mertens (28′ st De Guzman); 9 Higuain. A disposizione: 1 Rafael, 15 Colombo, 8 Jorginho, 18 Zuniga, 31 Ghoulam, 91 Zapata. Allenatore: Rafael Benitez.

INTER: 1 Handanovic; 21 Santon, 23 Ranocchia, 5 Juan Jesus (39′ st Puscas), 33 D’Ambrosio; 13 Guarin, 18 Medel, 77 Brozovic (19′ st Hernanes); 91 Shaqiri; 8 Palacio, 9 Icardi. A disposizione: 30 Carrizo, 6 Andreolli, 10 Kovacic, 11 Podolski, 14 Campagnaro, 15 Vidic, 17 Kuzmanovic, 20 Obi, 22 Dodò, 26 Felipe. Allenatore: Roberto Mancini.

Ammoniti: Juan Jesus (1′), Mertens (16′), Brozovic (37′), Hernique (4′ st), Guarin (44′ st) Espulsi: Henrique (41′ st, doppia ammonizione) Recupero: 1′ – 3′ Arbitro: Rocchi Assistenti: Costanzo-Meli IV uomo: Petrella Assistenti addizionali: Gervasoni, Cervellera

Tags: , , , , , , , , , ,