Partita

Napoli più forte, Inter sciupona, al San Paolo è 3-0

napoli-inter-3-0Netta vittoria del Napoli, che batte 3-0 l’Inter. Azzurri superiori per tecnica e gioco, nonostante ciò tante le occasioni per la squadra di Pioli che non riesce mai a segnare.

Inizio Schock per l’Inter che subisce due gol nei primi cinque minuti. Due grandi azioni del Napoli, ma difesa passiva dei nerazzurri, sponda di Callejon di testa e Zielinski arriva a rimorchio per il diagonale vincente, passivi Kondgobia e Miranda, lento Handanovic a distendersi. Poco dopo Brozovic si perde l’inserimento di Hamsik e Handanovic è ancora battuto. Per larghi tratti del primo tempo non c’è partita, troppa la differenza di valori tecnici, organizzazione e brillantezza, duelli individuali tutti persi a centrocampo (Banega-Diawara, Brozovic-Hamsik, Kondogbia-Zielisnki). Il Napoli esce con il palleggio dal pressing dell’Inter, gioca a due tocchi rapidi, tutti partecipano alla manovra, non danno punti di riferimento e in fase di non possesso coprono tutte le linee di passaggio. I partenopei tendono a verticalizzare subito, per poi allargare il gioco successivamente, l’Inter al contrario si appoggia scolasticamente sulle vie laterali, non c’è gioco di squadra, il compagno che si smarca o va in profondità spesso non viene servito, si porta palla e si fanno diversi passi o tocchi prima di liberarsi del pallone, ma è anche vero che il Napoli concede molto dietro, Reina rimedia a due palle perse in zona nevralgica opponendosi a Icardi, già vicino al gol in precedenza liberandosi da solo in area ma non trovando la porta di poco. Si chiude il primo tempo sul 2-0. L’Inter inizia bene la ripresa, più aggressiva, con Eder al posto di Banega, D’ambrosio ruba un paio di palloni, Perisic fallisce un’altra occasione per riaprire la partita, ma il Napoli trova il terzo gol su calcio d’angolo, goffo in uscita Handanovic e tutta la squadra rimane piantata a guardare Insigne che insacca. Partita chiusa, i nerazzurri giocano con una voragine tra difesa e centrocampo, il Napoli va vicino al quarto gol, mentre la squadra di Pioli continua a fallire occasioni. Finisce 3-0 e ora la classifica è preoccupante.

NAPOLI-INTER 3-0

NAPOLI: 25 Reina; 2 Hysaj (61′ 11 Maggio), 33 Albiol, 26 Koulibaly, 31 Ghoulam; 20 Zielinski, 42 Diawara, 17 Hamsik (76′ 30 Rog); 7 Callejon, 23 Gabbiadini, 24 L. Insigne (59′ 4 Giaccherini). In panchina: 1 Rafael, 22 Sepe, 3 Strinic, 5 Allan, 8 Jorginho, 19 Maksimovic, 21 Chiriches, 77 El Kaddouri, 94 R. Insigne.
Allenatore: Maurizio Sarri

INTER: 1 Handanovic; 33 D’Ambrosio, 13 Ranocchia, 25 Miranda, 15 Ansaldi; 77 Brozovic, 7 Kondogbia (56′ 6 Joao Mario); 87 Candreva (76′ 8 Palacio), 19 Banega (46′ 23 Eder), 44 Perisic; 9 Icardi. In panchina: 30 Carrizo, 2 Andreolli, 5 Melo, 10 Jovetic, 11 Biabiany, 24 Murillo, 55 Nagatomo, 96 Barbosa. Allenatore: Stefano Pioli

Arbitro: Rizzoli. Assistenti: Di Fiore, Dobosz. IV uomo: Passeri. Addizionali: Tagliavento, Celi.

Note
Ammoniti: Ranocchia (I), Ansaldi (I), Zielinski (N), Albiol (N), Brozovic (I)
Corner: 5-8
Recupero: 1°T 2′, 2T 0′

Tags: