Calcio estero

Mou, ritorno trionfale a Stamford Bridge

Di Lupo

Riparte il campionato di Premier League senza particolari sorprese a livello di trasferimenti almeno per ora (anche qui c’è tempo fino all’inizio di Settembre).

Le novità sono a livello di allenatori poichè le tre grandi società di Premier hanno infatti cambiato: Mourinho ritorna al Chelsea al posto di Benitez.  Moyes sostituisce il mitico Ferguson e Pellegrini  arriva al City al posto di Mancini. Si attendono invece novità circa il trasferimento di tre giocatori dei quali si è parlato per tutta l’estate e cioè Bale-si parla di 120 milioni di euro, sarebbe il record di tutti i tempi,- Rooney, per il quale,è in atto un braccio di ferro tra United e Chelsea- Suarez, forse valido giocatore del Liverpool, ma preoccupante a livello caratteriale. Negli ultimi giorni è comparso anche Eto’o che Mourinho vorrebbe riavere dopo i trionfi con l’Inter. Vi aggiorneremo.

Circa le favorite per il titolo appare difficile ora fare pronostici; molto  potrebbe cambiare per i primi di settembre se uno dei possibili trasferimenti sopraccitati andasse in porto. Certamente le due squadre di Manchester ed il Chelsea sono in prima fila , ma attenti al Tottenham specie se, apparente paradosso, vendesse Gareth Bale e quindi potrebbe rinforzarsi acquistando, col ricavato, importanti giocatori.

Ho visto Swansea City-Manchester United (ricordo che Swansea è nel Galles, ma la squadra è affiliata alla Premier league inglese come il Cardiff, matricola in Premier). Si affrontano quindi le vincitrici di Coppa di Lega  e Premier League. Poche ore fa c’è stata la prima sorpresa del campionato con la sconfitta casalinga dell’Arsenal (1-3) con l’Aston Villa. I Red Devils, oggi con maglie quasi arancioni, si presentano con schema e atteggiamento di sempre, modello Ferguson, e con mezza squadra di “vecchi”: Ferdinand, Vidic, Carrick, Evra e con Ryan Giggs, anni 40 e tenero con la sua barba bianca, ma con Rooney in panchina. Per 30 minuti si presta sornione agli attacchi dello Swansea che dimostra, come l’anno scorso, buoni schemi di gioco, velocità e tecnica, forse troppa, puntando su Micha, veramente un bravo attaccante, ma troppo solo in avanti. Lo United arranca, ma possiede un grande giocatore, Van Persie che in 5 minuti risolve l’incontro, prima con azione aerea e spettacolare rovesciata, poi con controllo in area e assist per il raddoppio di Welbeck. La ripresa vede la squadra di Laudrup tentare il recupero, inserendo finalmente un altro attaccante, Wilfried, ma nuovamente è van Persie che segna un bellissimo gol con azione personale. La partita non ha più storia anche se negli ultimi minuti si registra il gol di Wilfried e il quarto gol dei Red Devils ancora con Welbeck con un bellissimo pallonetto. Importante, al 15′ della ripresa è entrato Rooney (molto appesantito e chiaramente fuori condizione): rimane o c’è tempo ancora per decidere? Il nuovo allenatore, Moyes, peraltro scelto da Ferguson può ritenersi soddisfatto e non a caso ha affermato di aver visto la sua squadra “chirurgica”, ammettendo che lo Swansea “ha avuto molte piu’ occasioni di noi, manovrato bene, perchè ben allenata da Laudrup. Noi avremmo potuto giocare meglio, ma siamo contenti di aver vinto 4-1 “. (e ti credo!).

Certamente la squadra dovrà giocare meglio il prossimo turno considerato che il 26 Agosto incontrerà a Manchester il Chelsea. Nel frattempo la squadra di Mourinho ha giocato domenica in casa con il neopromosso Hull City. Stadio esaurito, accoglienza trionfale per Mourinho, a metà tra eroe e divo. Abramovich è così riuscito a dare entusiasmo ai tifosi. Per mezz’ora la squadra presenta importanti novità rispetto allo scorso campionato anche se con gli stessi giocatori a parte il giovane belga Debruyne: velocità, grande possesso palla, ogni giocatore può fare non più di 2-3 tocchi, verticalizzazione esasperata. Il primo tempo è a senso unico: 2 reti (Oscar e Lampard), un rigore sbagliato, un quasi gol non convalidato dall’importante novità del cosiddetto “Occhio di Falco”, finalmente la tecnologia che interviene e inconfutabilmente stabilisce la validità di una rete! Nel secondo tempo i Blues riposano, è solo la prima di campionato, anche perchè mercoledì è prevista già la seconda contro l’Aston Villa e, come anticipato, avranno l’importante Monday night contro lo United. Da segnalare però l’ingresso di tre nuovi e interessanti giocatori, Shurle, Van Ginkel e Lukaku detto già il nuovo Drogba. Finisce 2-0 con cori indirizzati a Mourinho, striscioni con scritto “Mourinho simply the best” ed il portoghese con lacrime agli occhi che ora si è autodefinito “the happy one”, proprio per il suo ritorno a Stamford Bridge.

Nel pomeriggio il Tottenham ha vinto in trasfera contro il Crystal Palace con rete di Soldado ma Bale non ha giocato,mentre il Manchester City di Pellegrini giocherà il primo Monday Nighy del campionato contro il Newcastle. Alla Prossima.

Tags: , ,