Mondiali 2014, interisti in ombra

palacio.germania.argentina.pallonetto.2013.2014.356x237Cala il sipario sui mondiali brasiliani, ha vinto la squadra migliore sbaragliando una modesta concorrenza. Non sono stati certo mondiali esaltanti e ancor più deludenti lo sono stati per i giocatori interisti impegnati. La Germania ha vinto la finale con un gol di Mario Gotze, un classe ’92 che se giocasse nell’Inter, Mazzarri lo avrebbe relegato in panchina o mandato a farsi le ossa in serie C. Ma torniamo agli interisti: l’unico titolare fisso era Nagatomo, ma il suo modesto Giappone è uscito subito. Si è ritagliato uno spazio Taider nella sua Algeria, arrivata fino ad uno storico ottavo. Male la Croazia e con lui Kovacic, schierato fuori ruolo nella gara d’esordio con il Brasile ed entrato a partita in corso negli altri due match, ma il giovane croato avrà il tempo di rifarsi nelle prossime edizioni. Penalizzato da una squalifica, Guarin ha giocato da titolare con la sua Colombia solo nella partita persa con il Brasile, senza incidere. Mondiale da incubo per i brasiliani e per Hernanes, per lui solo qualche scampolo di partita. Infine i tre argentini, che hanno sognato il titolo in terra brasiliana, venendo puniti per i loro sfottò ai brasiliani dalla più solida Germania. I tre interisti si sono visti poco, una manciata di minuti per Campagnaro e Alvarez, qualcosa in più per Palacio, che però proprio nella finale si è mangiato un gol davanti al portiere.

3 thoughts on “Mondiali 2014, interisti in ombra

  1. gli interisti in ombra erano anche in compagnia dei compagni… palacio mi ha stupito in negativo in alcune circostanza, però se non fossi interista ma napoletano, o del city, o del barca, direi la stessa identica cosa di higuain aguero messi… fossi stato dello zenit lo direi di Hulk,. e di tutt’uno suoi compagni brasiliani quatatissimi di solito..,, paradossalmente, dei un nostri, quello che ha fatto veramnte peggio rispetto ai proori compagni, è stato quello che teoricamente è il più forte, cioè kovacic… specie all’esordio.. ma se avessimo avuto dei giocatori nella nazionale tedesca (l’Inter non ha nessun tedesco) non parleremo di loro dicendo che sono stati in ombra, proprio perche avrebbero giocato in una squadra brillante… cmq nonostante tutto 3 interisti sono andati a un passo dal vincerlo questo mondiale … potevano non far neanche parte della nazionale , ci sono un milione di calciatori argentini in giro.. invece c’erano loro… cioè non li userei per dimostrare che siamo scarsi, come ovviamente ha fatto qualcuno.. solo che se lo avessero vinto non lo avrebbero fatto.. insomma basta poco a loro per cambiare i giudizi, una palla che invece che entrare in porta esce, o viceversa…

Lascia un commento