Calcio estero

Messi immortal, vince el clasico

Non sono un amante della Liga, ma questa sera ho assistito a qualcosa di magnifico e sensazionale. Qualcosa che ti riconcilia con il calcio dopo le tristezze di Firenze. Il Barcellona ha vinto al Bernabeu contro il Real Madrid, trascinato da un Messi eccezionale che ha sigillato il risultato sul 3-2 al 91′. E’ stata una partita incredibile, con due squadre che non hanno mai rinunciato a giocarsela, a partire da Real Madrid, che avanti di tre punti in classifica, poteva accontentarsi del pareggio, e invece ha provato a vincerla in dieci, dopo l’espulsione di Ramos per un’entrata killer su Messi. Il catalano, la pulce atomica, ha segnato due gol, procurato un rosso e diversi gialli ed è stato perentorio nel smentire chi lo dava per finito. Il Real Madrid era passato in vantaggio con un gol di Casemiro, raggiunto da un tiro da fuori di Rakitic e superato da un gol di Messi, aveva raddrizzato in dieci la partita con un gol di James Rodriguez appena entrato. Ottima la partita anche di Kovacic (fanno sorridere quelli che lo mettevano in discussione all’Inter), anche lui entrato nella ripresa. Ma all’ultimo secondo Messi ha segnato il gol partita. Grande merito a Sergi Roberto, che all’ultimo minuto ha ribaltato il campo con un coast to coast di ottanta metri, che ha portato al gol di Messi. Tantissime le occasioni, a secco Cristiano Ronaldo e Sanchez, che hanno fallito le loro opportunità. Spero che i giocatori dell’Inter abbiano visto la partita e abbiamo capito cos’è l’orgoglio e la classe.