Calciomercato ultim’ora, spunta l’offerta per Simeone

Calciomercato Inter ultim’ora – Dalla Spagna rimbalza la clamorosa notizia che l’Inter avrebbe già fatto un’offerta per Simeone. Lo riporta il Cuatro Deportes, tra le pretendenti del Cholo anche il Manchester United.

Da Sky giunge la voce che è imminente l’annuncio di un nuovo giocatore dalla Premier League, ovviamente sarà uno tra Sagna ed Evra, di cui si parla da tempo.

Rolando si è meritato il riscatto a fine stagione. Il difensore in prestito dal Porto avrà un contratto fino al 2016. L’Inter dovrà versare quattro milioni nelle casse del Porto, ma cercherà di scendere a tre. Non facciamo gli spilorci.

Dopo aver assistito alla gara del Chelsea, Ausilio stasera sarà a Manchester. Obi Mikel e Torres gli osservati speciali di londra, mentre all’Old Trafford il dirigente nerazzurro penserà a Evra, Hernandez e Nani.

Il Sussidiario.net fa la cifra per Mandzukic, se Thohir vorrà l’attaccante del Bayern Monaco dovrà sborsare 25-30 milioni.

 

 

 

,

12 thoughts on “Calciomercato ultim’ora, spunta l’offerta per Simeone

  1. Premesso che chiunque è meglio di Mazzarri… ! Simeone non mi sembra il tecnico giusto per il calcio che vorrebbe proporre THOHIR. Inoltre come avevo già scritto, in Italia con il Catania, dove quasi tutti gli allenatori hanno fatto i fenomeni, mi sembra sia stato uno di quelli che ha fatto peggio…

  2. Di quelli disponibili io preferirei Hiddink o Rijkaard… Un allenatore che ha vinto tutto e che i giocatori per questo rispettino a priori…. Mi viene in mente una intervista di Shaquille O’Neal su Phil Jackson, allenatore di basket ma se non sbaglio punto di riferimnto anche per gente come Mourinho e Capllo, cioè a prescindere dalla disciplina quello è un allenatore grandissimo. Shaq dice: “Prima di Phil Jackon tendevo a dubitare sempre dei miei allenatori, auestionavo le loro decisioni, credevo di capirne piu io di loro…Phil Jackson è l’unico di cui mi sia fidato ciecamente, anche perchè aveva già vinto.. come poteva uno che non ha mai giocato una finale, dirmi come io devo giocare una finale?” Aveva fatto un discorso del genere… Secondo me, nelle grandi squadre, quasi tutti i giocatori la pensano come Shaq… Se tu non hai mai vinto niente per farti seguire innuna big devi faticare il triplo.. Poi se pensiamo a questa cosa: in una squadra come l’inter praticamente tutti hanno vinto qualcosa.. Juan Jesus mondiale under 20 e magari anche qualche coppa brasiliana.. pure Pereira e Rolando al Porto han vinto dei titoli, pure Nagatomo una coppa d’asia scommetto che l’ha vinta..Cambiasso 23 coppe addiruttura, più coppe che anni di carruera….i giovani han vinto le loro coppe primavera.. insomma se non tutti, quasi tutti han vinto qualcosa nel loro percorso che li ha condotti all’Inter… anche chi non te lo imagineresti, pure Laxalt avrà vinto qualcosa da qualche parte.. Questo significa che spesso, il meno titolato è quello che decide poi tutto: l’allenatore… queste sono le cose che temo e che eviterei, specie in un club come l’Inter..

  3. l’Inter è la cima della montagna a difficoltà.. quando tu arrivi sulla cima della montagna senza avrla scalata, al primo soffio di vento puoi cadere giu.. questa è la mia metafora sull’Inter.. meglio non potrei esprimere il mio pnsiero.. all’Inter non lo sceglierei mai uno che prima non ha vinto.. l’inter è vrqmnte dura, anche per questioni esterne e ambientali.. non è la Juve o il milan..

  4. per aver vinto non intendo per forza la Champions.. ma qualcoss.. ho controllato, Nagtomo colpa d’Asia nel 2011.. che pure lui sia più titolato della maggior parte degli allenatori che abbiamo preso mi fa capire molte cose..

  5. Assolutamente, l’Inter deve prendere un allenatore che ha già vinto.

    L’Atletico di Simeone l’ho visto giocare solo due o tre volte, ma tutto sommato mi sembra faccia un calcio abbastanza moderno, comunque chiunque è meglio di Mazzarri.

  6. Prendete Rudi Garcia, ha vinto il campionato col Lille.. Ci credo che alla Roma di recente è quello che sta facendo meglio,è l’unico allentore presso dalla Roma che prima di venire abbia vinto qualcosa…

  7. Visto che battete il chiodo probabilmente a ragione sul fatto che un allenatore dovrebbe aver vinto qualcosa di importante prima di venire all’ inter.. Ma Simeone cosa ha vinto finora ??? Lo chiedo xkè non lo so !!

  8. un allenatore che ha vinto delle coppe ha iniziato a vincerle da qualche parte, quindi può essere che prendi uno che non ha mesi vinto e che inizia a vincere proprio da te ( o uno che ha vinto ma da te non vince nulla).. però come dice il trap nell’Inter gli allenatori finiscono subito in una centrifuga.. quindi che abbia addosso una qualche corazza già prima dei venire aiuterebbe dficiamo..faccio un ragionamento di questo tipo…

  9. Mik Simeone ha vinto due campionati in Argentina, una coppa di Spagna battendo il Real Madrid in finale, una Europa League e una supercoppa europea e quest’anno è in lotta per la liga. A Catania ha battuto il record di punti mai fatto dalla squadra etnea in serie A.

  10. Da quello che leggo sul web da quando Thohir è sbarcato a Milano, il prototipo di tecnico per il futuro che dovrà portarci (parole del Tycoon) ai livelli dei grandi club europei, è di stampo olandese, quindi offensivo e portato a privilegiare il collettivo e il gioco di squadra. I nomi che sono rimbalzati con più insistenza sono De Boer e Michael Laudrup. Uno ha già dichiarato di avere già un accordo con un grande club (l’Inter?) l’altro è a piede libero dopo aver lasciato l’ottimo Swansea visto contro il Napoli. Vedere l’Inter giocare finalmente con scambi stretti e veloci, movimenti senza palla e sfruttamento delle fasce, è un sogno atavico che dovrebbe prender corpo dopo anni d’anarchismo tattico e lanci lunghi al portiere avversario.

Lascia un commento