Editoriali / Top

Mercato, aria di deja vù

Che mercato sarà quello di gennaio? Per il momento c’è aria di deja vù, alcune situazioni sono simili a quelle dell’estate scorsa. Il caso di Sneijder ricorda quello di Julio Cesar: Giocatore che rifiuta di spalmare l’ingaggio, lancia messaggi ai tifosi di voler restare e intanto va al muro contro muro con la società. Nel caso di Julio Cesar alla fine l’intervento di Moratti sbloccò la situazione e ci fu la rescissione del contratto e nessuna entrata per l’Inter, ma solo un risparmio dato dal venir meno di uno stipendio oneroso. Ma anche la trattativa per arrivare a Paulinho ahinoi ricorda il lungo lavoro per arrivare a Lucas: Ottimi rapporti instaurati con il giocatore, il suo entourage, massima correttezza con il San Paolo, il cartellino che nel frattempo lievita e alla fine arriva il Paris Saint Germain e ci soffia il giocatore. E l’ombra dei parigini compare all’orizzonte anche nel caso di Paulinho. Ci si potrà forse consolare con un altro arrivo dal Porto, dopo Guarìn e Pereira potrebbero arrivare Fernando e Rolando. Ma se le cose si devono ripetere allora ci potrà essere spazio anche per le sorprese, come fu per lo scambio Pazzini-Cassano (a proposito chi ci ha guadagnato? La cosa non sembra più interessare tv e giornali), pronti quindi a qualche trattativa a fari spenti e a qualche colpo inatteso dell’ultima ora. Ci contiamo.

Tags: