Mazzarri si autoassolve e attacca i giovani e la società

mazzarri juve-interMazzarri si presenta in sala stampa con parole prevedibili come il suo calcio. Promuove il suo gioco (?), attacca i giocatori più giovani e la società colpevole di avergli messo a disposizione una squadra scarsa e rimpiange l’assenza dei senatori. Parole noiose, di un allenatore destinato a lasciare la panchina dell’Inter il prima possibile, per manifesta inadeguatezza.

Ecco le sue parole rilasciate a Sky e riportate da Inter.it

“Più frustrazione o più rabbia? A me dispiace per come abbiamo preso il secondo e il terzo gol. Dà fastidio che sull’1-0 fossimo in partita, non avevamo concesso gran che fino a quel momento, sapevo che il pressing feroce che sono la Juve è solita fare nei primi minuti sarebbe calato nel secondo tempo. Ma abbiamo preso quel secondo gol in modo lezioso, una situazione di rimpalli continui dove potevamo semplicemente spazzare via. Se fossimo rimasti in partita, avremmo anche potuto recuperare” così Walter Mazzarri al termine della partita di Torino contro la Juventus.

juve-inter 3-1 esultanza“Bisogna stare attenti al particolare con grande attenzione, basta guardare all’atteggiamento della Juve che ha messo in campo la cattiveria. Le occasioni le abbiamo avute, vedi Palacio sul 3-1. Dobbiamo continuare così, a lavorare sui nostri errori. Abbiamo tanto da imparare, il gioco e l’atteggiamento tattico ci sono, sto cercando di far crescere i ragazzi più giovani. E’ un anno di crescita, di valutazione, oggi ci mancavano anche dei giocatori importanti. Dobbiamo vincere per svoltare”.

“Oggi era una partita tatticamente facile: erano solo duelli a tutto campo, contrapposizioni nette. In partite così viene fuori lo spessore dei giocatori, magari di chi è abituato a vincere di più. Loro, ad esempio, hanno fatto due gol con due mischie, in quell’occasione hanno avuto, appunto, maggiore spessore. Questo sui duelli singoli, perchè ad esempio il nostro possesso palla non è stato troppo inferiore al loro.
il loro primo gol? Su Pirlo sarebbe dovuto uscire Kovacic, ma quando non lo faceva finivamo per essere uno in meno a centrocampo, come successo in occasione del gol”.

“Se Samuel Ranocchia e Zanetti fossero al top, magari sarebbero meglio di chi c’era oggi in campo, o magari no, non si può dire, ma io devo tenere in considerazione la condizione attuale dei giocatori. Campagnaro è importante, Juan Jesus fra un anno, continuando a giocare con continuità, potrebbe diventare uno dei più forti difensori d’Europa, con le qualità che ha… . Quando poi una squadra è un cantiere aperto ci sono molte cose da valutare. Ho messo in cambio chi secondo me poteva starci, ma sono situazioni che paghi: pensate che Cambiasso non poteva esserci, Hernanes nemmeno, Guarin non gioca da tre partite…”.

DAmbrosio-Mazzarri-300x240Dichiarazioni di D’Ambrosio

“Mi sarebbe piaciuto esordire con una vittoria, ma sapevamo che venivamo ad affrontare una grande squadra. Abbiamo messo sul campo tutto quello che potevamo mettere e siamo stati anche sfortunati sui in alcune occasioni nelle quali magari avremmo potuto fare qualcosina in più. Pensiamo subito alla prossima partita”.Ho trovato un gruppo unito e coeso che ha fame di vincere – prosegue -, non demordiamo e guardiamo avanti. Cerco sempre di mettere grinta e cattiveria su ogni pallone, queste caratteristiche mi hanno portato all’Inter e non mancheranno mai quando scenderò in campo”.

Dichiarazioni di Taider

“Abbiamo provato a dare il massimo. Poi, soprattutto nel secondo, volevamo partire molto forte per pareggiare e provare a vincere. Invece hanno segnato loro e la gara è diventata difficile. A livello del gioco, abbiamo giocato bene perchè abbiamo avuto la palla e l’abbiamo fatta girare bene. Dovevamo forse essere più concreti per essere pericolosi.

“Loro sono molto bravi a chiudere le azioni perchè difendono molto bene e hanno un modo di giocare che rende difficile la manovra – prosegue -, però ci abbiamo provato sino alla fine. Dimentichiamo subito questa gara e pensiamo a vincere contro il Sassuolo. Secondo me si può crescere anche dalla sconfitte, stasera abbiamo perso ma non dobbiamo mollare e lavorare come stiamo facendo perchè siamo solo a metà stagione. Differenza di ritmo tra noi e la Juventus? Secondo me no, abbiamo avuto un ritmo alto. Dobbiamo restare concentrati e dobbiamo lavorare al massimo per vincere domenica contro il Sassuolo. Se manca cattiveria? In campo proviamo sempre a dare il massimo, valuteremo con il tecnico martedì cosa fare per dimenticare subito questa sconfitta”.

 

3 thoughts on “Mazzarri si autoassolve e attacca i giovani e la società

  1. Caro signor Mazzarri, ti rendi conto che non sei capace a dare un gioco alla squadra? formazioni sbagliate… nessun cambio in corsa… anche ieri errori madornali…Milito non era meglio dal1° minuto? non era meglio sostituire Alvarez con Botta invece di Kovacic? mi spieghi cosa insegni negli allenamenti se 5 giocatori in difesa non riescono a rinviare un pallone? eppure sei bravo ad accusare giocatori giovani e società, ma tu non fai errori ???
    ma se non sei riuscito a vincere con quello squadrone che avevi a Napoli come pensi di riuscirci nell’Inter? Pensi che in futuro se arrivassimo 2° sarebbe una vittoria per l’Inter? signor Mazzarri hai mai vinto uno Scudetto?

Lascia un commento