News

Mazzarri resta, si gioca tutto con Milan e Roma

moratti thohirSi è concluso l’incontro a quattr’occhi tra Thohir e Moratti. Solo loro due in un hotel del centro di Milano, chissà se avranno appianato le frizioni delle settimane precedenti. Tema ufficiale dell’incontro la scelta dei nuovi membri del Cda dopo l’uscita degli elementi morattiani, ma ovviamente il tema che interessa al momento è quello di Mazzarri. E’ opinione unanime che Moratti lo avrebbe già esonerato da un mese, la decisione congiunta (?) è stata che a Mazzarri – secondo l’Ansa – verrà data un’ultima chance dopo la sosta nella doppia sfida contro Milan e Roma, ma questa volta dovrebbe essere davvero l’ultima. Secondo Sorrentino di Repubblica però Thohir si sarebbe dato come termine massimo la fine del girone d’andata. Fatto sta che il momento migliore per esonerare l’allenatore più odiato della storia dell’Inter sarebbe stato ora, così che il nuovo tecnico avrebbe avuto due settimane per preparare la squadra. Ma si è deciso, ancora una volta, di non decidere. L’impressione è che Thohir non abbia nessuna voglia di cambiare allenatore (per motivi economici, per mentalità, perchè blandito da Fassone e Ausilio), ma ha capito che sta tirando troppo la corda e una sconfitta nel derby renderebbe il clima irrespirabile e il rischio è che i fischi si trasferiscano da Mazzarri alla dirigenza. E’ questo il pericolo che l’indonesiano evidentemente non vuole correre.