Mazzarri insulta l’intelligenza dei tifosi: “Bologna fortunato”

milito rigore sbagliato bolognaNon ci sono più parole per commentare quello che dice Mazzarri nei postpartita. Provincialismo certo, incompetenza senz’altro, ma c’è anche maleducazione, modi da bifolco, come quando bisticcia con Costacurta davanti alle telecamere di Sky, dopo che questi lo invitava a non parlare solo di sfortuna. Per inciso Costacurta è uno che difende Piangiarri sempre e comunque. Nel prepartita Bergomi era stato costretto quasi a scusarsi per aver osato dire che “l’allenatore” trasmette ansia alla squadra. Siamo alla follia.

Ecco le parole dell'”allenatore” al termine di Inter-Bologna riprese da Inter.it

MAZZARRI “Dobbiamo cercare sempre di vincere, noi giochiamo sempre per i tre punti, succede se si va in vantaggio o in svantaggio”, così Walter Mazzarri al termine di Inter-Bologna ai giornalisti presenti a San Siro.

“Arrivavamo da partite particolari e si sente la pressione, abbiamo rallentato un po’, quasi avessimo paura di vincere, malgrado abbiamo avuto diverse occasioni. Nel finale di gara abbiamo provato a vincere con dei cambi anche un po’ forzati, ma mantenendo lo stesso modulo e la stessa identità. Kovacic ha fatto molto bene, come Hernanes.

A me non interessa parlare di obiettivi che possono sfuggire, chi ha visto le partite di quest’anno sa che ci meritiamo l’Europa. Il calcio non è una scienza esatta, oggi non so cosa sia successo. I rigori li sbaglia chiunque, Diego è un campione, un grande specialista e oggi l’ha sbagliato, ma anche il gol del 2-2 è stato fortunoso. Probabilmente non siamo più abituati a batterli. Diego era fresco, un giocatore come lui aveva voglia di fare bene, Palacio aveva speso tanto, era probabilmente meno in condizione di batterlo e comunque si sono messi d’accordo. Comunque alla squadra ho detto che hanno dato tutto, il momento passerà, arriveremo alla fine e poi tireremo le somme.

Non ho mai parlato di sfortuna, ho parlato di episodi. Guardate il tiro del Bologna passato tra una selva di gambe, o il loro secondo pareggio, non si può pensare che il Bologna non abbia avuto fortuna.
Coma si corregge una situazione così secondo voi? Questa è la mia opinione, non ho mai parlato di sfortuna, è un momento così, sto semplicemente analizzando la partita. L’errore su un rigore come oggiè dettato anche da un momento particolare, visto che la percentuale di errore può essere comunque alta.

inter-bologna koneGuardando il loro primo gol, posso dire che stavamo giocando bene, eppure alla prima occasione in cui il Bologna si è affacciato davanti… io domani rianalizzerò la partita, con Frustalupi lavoriamo sempre tanto per correggere gli errori, ma i gol che prendiamo sono particolari, se Nagatomo per esempio fosse rimasto calmo non si sarebbe fatto aggirare in quel modo.
A Verona tra il primo e il secondo tempo ho iniziato a strillare nello spogliatoio per mettere un po’ di adrenalina ai ragazzi, perché il vizio di addormentarci ce l’abbiamo. A Livorno ho avuto un tono normale e alla fine mi sono rammaricato, avrei dovuto sfasciare lo spogliatoio. Ci sono momenti come quelli di stasera che sfuggono alla logica”.

HERNANES  “Io alla sfortuna non ci credo, ma ci sono dei momenti in cui non si riesce ad avere la giusta serenità, la tensione giusta”, così Hernanes ai microfoni dei giornalisti dopo Inter-Bologna.

“Abbiamo mollato sul piano dell’attenzione, abbiamo preso dei gol casuali, fortuiti, queste cose non possono succedere. La tensione va tenuta alta 95′, non è solo sfortuna, ci sono delle nostre responsabilità.

In questo momento non dobbiamo cercare alcun tipo di scusa o alibi, oggi finalmente abbiamo avuto un rigore ma non siamo riusciti ad approfittarne. Ma è così, dobbiamo solo lavorare e trovare la serenità e la cattiveria, per essere coesi e cattivi in modo da ottenere il risultato.

Io al Mondiale da titolare? Io non ho ancora potuto dare tutto quello che posso, ho avuto qualche problema fisico. Ci tengo tantissimo ad andare al Mondiale e non essere solo un rincalzo, voglio arrivare in un buon momento di forma perché ci tengo tanto. Giocando e trovando la giusta continuità e potenza fisica ce la posso fare, ma prima dobbiamo far girare a nostro favore questo momento storto.

In questa squadra vedo che nel ruolo di trequartista c’è tanta qualità, quindi mi piace molto partire da dietro, come è successo in occasione del secondo gol, quando con Kovacic abbiamo orchestrato una bella azione per Icardi, che ha fatto un gran gol. Preferisco partire da dietro e farò di tutto per migliorare la mia condizione atletica.

A volte, visto che stai facendo bene, sei soddisfatto e credi che i risultati arrivino di conseguenza. Ma sono soddisfazioni ingannevoli, perché quello è il momento di metterci più cattiveria, per lottare ancora di più e dare tutto. E’ un accorgimento fondamentale, è quello che ti aiuta a ingranare. Se segniamo, ad esempio, allora dobbiamo continuare e cercare il secondo gol”.

6 thoughts on “Mazzarri insulta l’intelligenza dei tifosi: “Bologna fortunato”

  1. MAZZARRI QUANDO TI ASSUMI LE TUE COLPE? POSSIBILE CHE SBAGLIANO SOLO I GIOCATORI? non l’ho fanno apposta come hai detto nel labiale sei tu che non sai allenare che continui a sbagliare formazione e sostituzioni Kovacic e Icardi hai visto? MA SAI COME SI VINCE UNO SCUDETTO? non ci sei riuscito con un GRANDE NAPOLI CHE AVEVI FIGURIAMOCI…
    DIMETTITI !! e dai un segnale di dignità sportiva alla tua professioneOH

    PRESIDENTE THOHIR APRI GLI OCCHI !!

  2. …ennesimo capolavoro del piangina …a 2 minuti dalla fine c’era il 3 a 2 del Bologna, quella si che é fortuna.
    Ma cosa ne parliamo a fare? Chi sa di calcio sa che non é un scienza esatta…magari prima o poi si vince pure, cosa volete di più ?
    Avanti così …

  3. Il nodo è che Nagatomo non sa difendere perché non è un terzino e dovrebbe giocare esterno alto in un 4 4 2 in un 4 2 3 1 o 4 3 3 tutti moduli percorribili se solo l’intoccabile profeta del regno di toscana, si degnasse d’abiurare il dogma del 3 5 2. Kovacic può benissimo giocare davanti alla difesa, pronto a impostare. Il ragazzo ha senso della posizione, tecnica e visione di gioco e ha solo bisogno di trovare un allenatore che lo stimi e gli costruisca, con l’aiuto della società, una squadra di valore attorno. Hernanes mezzala in un 4 3 3 o trequartista nel 4 2 3 1 e in assenza di Kovacic regista basso al posto di Mateo.
    A centrocampo serve un nuovo Cambiasso che corra e contrasti, meglio se anche con il senso dell’inserimento. Servirebbe un regista difensivo che sappia impostare l’azione, oltre che veloce ad affiancare Vidic in alternanza a Juan Jesus. Un esterno difensivo serio in luogo del bagnino con tanto d’infradito Jonathan che difenda e spinga. Quello che dovrebbe fare un qualsiasi esterno difensivo che ha l’onore di giocare in uno dei club più importanti al mondo. Quattro ali intercambiabili di cui una può essere Nagatomo che sa come attaccare gli spazi. Un centravanti vero con tanto di Nome e Cognome. Dzeko? Magari…ma chi lo convince se usciamo dall’Europa? Forse l’amico Vidic?
    Questa squadra ha al massimo quattro elementi di caratura internazionale e Mateo è tra questi. Hernanes e Palacio sono gli altri due, poi si può scegliere tra Juan Jesus e Icardi con preferenza per il primo. Icardi ha dimostrato anche stasera d’essere in possesso di doti tecniche di rilievo ma nello stesso tempo d’essere il solito bamboccio viziato cui sta più a cuore la propria immagine che quella della società. Tipico atteggiamento altezzoso di chi si sente già arrivato. Ripeto il mio pensiero, a offerta congrua si ceda tranquillamente e si usi il tesoretto ricavato per investirlo sul mercato. D’Ambrosio è un esterno importante, va rivisto in un contesto serio al pari di Hernanes.
    Il resto è prosa, della peggiore e da rottamare al più presto.

  4. Ormai non ci possono essere più dubbi per quanto riguarda la conferma di questo mediocre allenatore! Fossi in Thohir se veramente ci tiene all’europa league deve esonerarlo domani mattina e mettere chiunque al suo posto. Solo per fare in maniera decente le ultime partite e sperare di qualificarsi perchè mi sembra evidente che questo è talmente scarso da non riuscire nemmeno a portare la squadra al sesto posto!
    Avete visto Kovacic! Il gol del 2-1 e il rigore nascono da una grande verticalizzazione per hernanes e un cambio passo dove ne ha fatti fuori 2 del bologna. E’ l’unico potenziale campione che ha in rosa l’inter e questo personaggio da avanspettacolo che abbiamo in panchina l’ha tenuto in panchina tutta la stagione. Ma ci rendiamo conto… questo qui non sa riconoscere un campione neanche se avesse in rosa Maradona…

  5. Qualcuno potrebbe scambiare le nostre critiche per antipatia verso Mazzarri, per alcuni suoi comportamenti e dichiarazioni. Ma parliamo dell’allenatore… in formazione iniziale preferire alvarez a kovacic è diciamo un grosso errore per essere buoni. Il pressapochismo sul rigore è colpa sua! I rigoristi vengono decisi a inizio partita e potevano essere palacio o hernanes, non si fa calciare il rigore a Milito che non ricordo più da quanto tempo non gioca e non aveva ancora toccato un pallone, oltre ad essere in condizioni psicofisiche non ottimali visto la paura negli occhi con cui si presentato sul dischetto (si è visto che rigore che ha calciato). Ma la perla è la posizione di Alvarez quando ha inserito Kovacic: quinto di centrocampo a sinistra, già è lento di suo in più gli fa fare l’esterno a coprire tutta la fascia (sarebbe da stracciargli il patentino da allenatore). Punire D’Ambrosio in quella maniera per due passaggi sbagliati è psicologicamente un grosso errore perchè rischi di bruciare il ragazzo. Detto tutto questo per i macroscopici errori tattici di tutta la stagione, la gestione del gruppo, la mancata valorizzazione di un enorme talento come Kovacic, caro presidente Thohir ci faccia questo regalo di Pasqua anticipato, ESONERI IMMEDIATAMENTE WALTER MAZZARRI!!

  6. Ma è possibile che il celebratissimo allenatore (!) ancora oggi non sappia mettere in campo una squadra dignitosa che faccia quel tanto di sforzo a potere vincere almeno le partite date per facili, cosa spera o mira a vincere con la Roma o il Milan per essere osannato. Intanto siamo con il culo a terra con meno punti dell’anno scorso e fuori in malo modo da tutte le coppe.
    COMPLIMENTI A MAZZARRI E ALLA DIRIGENZA.

Lascia un commento