Editoriali

Mazzarri compra l’Inter

mazzarri brindisiLeggo oggi sulla rosea che Thohir e Mazzarri dovranno trovare una mediazione tra le loro filosofie contrastanti. Strabiliante. Mazzarri ha comprato delle quote dell’Inter e nessuno ci aveva detto niente. Ora è un socio alla pari con Thohir e insieme dovranno decidere che volto dare all’Inter. Non solo, Fassone sta facendo pressione su Thohir per convincerlo a rinnovare subito il contratto all’artista di S. Vincenzo. Sì, Fassone, dall’alto della sua grande competenza calcistica dispensa di questi consigli disinteressati. Ma è davvero curioso il comportamento di Piangiarri da un mese a questa parte: nell’inutile conferenza di fine anno ha chiesto pubblicamente Luiz Gustavo, ben sapendo che è un obbiettivo irraggiungibile. Poi, nonostante ci sia già Icardi in rosa, ha chiesto alla società un investimento importante per un nuovo n.9, ora giunge voce che gli piacerebbe Sanchez del Barcellona. Domani chi chiederà, Messi e C. Ronaldo? Per il mitico “centromediano metodista” invece vuole un solo nome: Berhami. Bocciati M’Vila, Brozovic e Casemiro. Alla faccia della mediazione. Come definire questo atteggiamento? Si direbbe che l’autore di best-seller vuole arrivare ai ferri corti con la società oppure si sta già creando i suoi bei alibi per la prossima stagione, quando potrà dire che Thohir non gli ha dato i giocatori che voleva? Ma torniamo alle filosofie contrastanti: Su questo sito lo scriviamo da un anno che Thohir e Mazzarri sono incompatibili, agli opposti, agli antipodi, di tutto. Si sa che Thohir voleva De Boer, il quale ha rifiutato l’offerta, si sa anche che Thohir ha dovuto subire la pressione di Moratti, Fassone, Ausilio e buona parte dei media che hanno fortemente voluto la conferma di Mazzarri contro il bene dell’Inter, ma c’è ancora tempo: un esonero ora di Mazzarri sarebbe meglio che a novembre, il danno economico sarebbe di circa 10 milioni di stipendi da pagare fino al 2015 (c’è da calcolare anche il suo prezioso staff). Ma in compenso si potrebbe risparmiare tempo e far già partire appieno il progetto giovani e questi soldi rientrerebbero molto più in fretta di quanto si possa immaginare. Thohir ci pensi, Mancini e Seedorf sono liberi, ma poi chiunque è meglio di Mazzarri.

Tags: , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , ,