Mazzarri, battibecco con Signori

mazzarri mediocreVivace scambio di vedute oggi ad Appiano tra Mazzarri e il giornalista interista Signori, il quale ha fatto notare al tecnico toscano quello che milioni di tifosi interisti pensano, e cioè che non si può sempre dire che ci vuole tempo, perchè Mazzarri è all’Inter da un anno e mezzo, perchè l’Inter e Milano sono una piazza diversa dalle altre. Mazzarri ha risposto con la solita spocchia: “l’anno scorso era una cosa, si è tracciato una linea e quest’anno è un’altra cosa. Lei parla di prestazioni ma non le ha viste con attenzione, ci mancano solo i punti”. Oltre ai punti ci mancano il gioco, la condizione fisica, lo stile e l’educazione.

2 thoughts on “Mazzarri, battibecco con Signori

  1. Caro Francesco, aggiungiamoci l’umiltà: una qualità che non fa parte del suo bagaglio. Non riesco ancora a capire come degli interisti possano non rendersi conto o accettare certe banalità. E trovo veramente patetico se non scorretto voler far passare sottobanco le dichiarazioni offensive verso Moratti, come fossero complimenti. Dopo quasi 60 partite tra ufficiali e amichevoli senza essere ancora riuscito a dare un’idea di gioco, come si puo’ sostenere un deficit tecnico di questo spessore? Questo signore andava cacciato prima della sosta e metterci subito un interista come Zenga, che avrebbe riportato almeno i tifosi allo stadio. Alla fine del campionato si sarebbe deciso. Pochi minuti fa ho visto un goal straordinario di Taider al Parma: ragazzo che l’anno scorso, nel girone d’andata, insieme ad Alvarez e Jonathan, fu tra i protagonisti di ottime partite.

Lascia un commento