News / Top

Mazzarri attacca Icardi: “Ci devi convivere con certi personaggi”

mazzarri inter-atalantaLa volpe Mauro sapeva dove stuzzicarlo e Mazzarri sembrava non aspettare altro, e anche oggi ha tirato una bordata a Icardi. Ma cosa ha fatto Icardi di tanto grave oggi, oltre a segnare un gol? Ha esultato con una maglietta dedicata alla ormai nota fidanzata Wanda. Dagli studi Sky Mauro ha maliziosamente chiesto a Mazzarri cosa ne pensasse di queste esultanze, la risposta di Mazzarri è stata degna del pensionato in vacanza in riviera, ricordando che ai suoi tempi certe cose non succedevano, si è poi improvvisato sociologo da bar stigmatizzando “i giovani d’oggi” e infine ha chiosato con una disgustosa frase carica di disprezzo: “Ci devi convivere con certi personaggi”. La frase ovviamente non viene riportata da nessun organo di informazione, ma Mazzarri l’ha masticata in diretta tv davanti alle telecamere di Sky. Cosa penserà Thohir?

Ecco tutte le dichiarazioni del post partita riportate da Inter.it

MAZZARRI “Sarebbe bastato marcare Bonaventura e non avremmo perso, ma anche se avessimo preso un punto solo, non si può pensare di iniziare il secondo tempo con così tante occasioni sprecate”, così Walter Mazzarri al termine di Inter-Atalanta.

“Una squadra che non ha nulla da perdere e che gioca bene come l’Atalanta qualcosa può creare, l’Inter ha fatto un grande secondo tempo e come ci è capitato spesso sbagliamo troppo. Abbiamo colpito tantissimi pali quest’anno, è una stagione così, loro sono stati bravi a far gol nel primo tempo ma glielo abbiamo regalato. Il calcio è così, oggi è andata così.

La squadra avrebbe dovuto segnare subito nel secondo tempo, c’è bisogno di fare gol per vincere. Chi doveva marcare Bonaventura? Doveva essere un centrocampista ad andare in marcatura, ma non vi dico il nome. Ho fatto i cambi per provare a vincerla con calciatori freschi, dinamici e tecnici, mettendo Alvarez mezz’ala e Hernanes metodista davanti alla difesa, ero convinto di poterli schiacciare. L’argentino era fresco, speravo di poter scardinare così l’Atalanta.

La maglietta di Icardi? Quando giocavamo noi c’erano dei codici diversi, la società era diversa, se vuoi fare l’allenatore di questi tempi bisogna convivere con queste cose. I giovani di oggi sono un estratto della società, se dovessi star dietro a tutto quello che non mi piace, diventerei matto. Figuratevi che ai ragazzi dico sempre di non festeggiare per non perdere al concentrazione e non farsi rimontare… .

Icardi deve ancora trovare la forma miglior, convive ancora con qualche dolorino, ma sta crescendo, è un ottimo giocatore, davanti alla porta è abbastanza cinico e freddo”.

icardi wanda ti amoHERNANES “Sono contento, nel secondo tempo abbiamo fatto molto meglio che nel primo, è mancato solamente l’episodio giusto per sbloccare la gara, abbiamo avuto tante occasioni da gol”, così Hernanes ai microfoni di Inter Channel al termine di Inter-Atalanta.

“Nel calcio esistono giornate come queste, in cui esci deluso dal campo, quando crei tanto e fai belle giocate. Da parte mia sono molto dispiaciuto, perché in casa mia non vorrei mai perdere, ma solo vincere. Oggi non ci siamo riusciti, questa sconfitta ha un gusto amaro.
Stiamo bene fisicamente, io Ricky (Alvarez, ndr), e Guarin oggi abbiamo fatto girare bene la palla e creato occasioni.
Fisicamente stiamo bene e siamo pronti per fare un bel finale di stagione. Oggi è andata male, ma alziamo la testa, perchè non è cambiato nulla. Pensiamo già alla gara di giovedì contro l’Udinese, sono contento del fatto che abbiamo già una gara così ravvicinata, vogliamo fare del nostro meglio”.

RANOCCHIA “Oggi Denis è stato un cliente ostico, ha un gran fisico e corre tantissimo, l’abbiamo arginato bene, non abbiamo fatto altrettanto con gli altri”, così Andrea Ranocchia ai microfoni di Inter Channel al termine di Inter-Atalanta.

“Per un difensore è sempre brutto prendere gol, è stato un peccato perchè qualche minuto prima avevamo avuto un’occasione clamorosa con Jonathan.
Oggi è girato tutto storto, vedi i pali e le occasioni davanti al portiere. Il calcio è così, da domani pensiamo già alla partita di giovedì. Nel calcio di oggi la differenza la fa la forma fisica, a gennaio il mister giustamente m ha tenuto fuori viste le tanti voci di mercato, a febbraio poi mi sono allenato moltissimo e alla prima occasione mi sono fatto trovare pronto, una cosa fondamentale nel calcio di oggi, sono pronto per la prossima sfida”.

jonathan traversa atalantaJONATHAN “Aspettavo una partita difficile perchè loro hanno qualità là davanti, dopo il gol del pareggio abbiamo fatto una bella partita. Loro hanno avuto opportunità come noi, ma la palla non voleva entrare, vedi i tre pali. Una partita che alla fine ha visto un calo di concentrazione da parte nostra, che ha visto l’Atalanta andare a segno.

Io ho visto il portiere in uscita, allora ho provato il pallonetto. Era una partita che potevamo vincere, ora dovremo rifarci con la prossima. Dopo il nostro gol li abbiamo ricacciati indietro, abbiamo palleggiato e gestito bene, loro però hanno chiuso bene tutti gli spazi.

Nello spogliatoio c’era dispiacere, ma anche tranquillità, perchè a fine partita i tifosi ci hanno applauditi, sappiamo che le sconfitte fanno parte del calcio, speriamo di entrare concentrati dal primo minuto nella prossima partita contro l’Udinese. Abbiamo tre giorni per preparare bene la partita e per parlare col mister, per non commettere più gli errori commessi oggi.

Nell’intervallo il mister ha detto a Cambiasso di darmi più palloni perchè avevo spesso spazio, nel secondo tempo mi è arrivata di più a palla, peccato non aver sfruttato al massimo queste situazioni. Io e il Guaro ci intendiamo molto, lui sa sempre dove voglio la palla e me la mette sempre giusta. Cercheremo di fare sempre meglio per la squadra, anche lui ha avuto l’opportunità di segnare oggi ma non ci è riuscito”.

Tags: , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , ,