Editoriali / Top

Materazzi, l’uomo sbagliato nel posto sbagliato

Thohir vuole espandere il brand dell’Inter nel mondo. Per fare questo ha intenzione di coinvolgere nel progetto “Inter forever” alcuni ex giocatori, che farebbero da testimonial dell’Inter fuori dai confini nazionali. Si sono fatti vari nomi, da Bergomi a Bremhe, passando per Ferri, e c’è anche quello di Materazzi. Se l’obbiettivo è aumentare i tifosi dell’Inter, qualche dubbio però sorge in merito all’ex difensore umbro. Materazzi è famoso nel mondo per la testata ricevuta da Zidane nella finale mondiale, la sua fama perciò è quella di provocatore e non solo per quell’episodio, si pensi alla rissa con Cirillo dopo un Inter-Reggina, senza dimenticare quando nel 2008 pretese di tirare un rigore al posto di Cruz contro il Siena, sbagliandolo e rischiando di far perdere lo scudetto alla squadra. Anche fuori dal campo Materazzi ha continuato a far parlare di sè per le continue uscite fuori dalle righe e provocatorie, come i monotoni attacchi a Benitez o il gratuito sberleffo a Lucio di qualche settimana fa. Davvero Thohir vuole affidare l’immagine dell’Inter nel mondo ad un adolescente mai cresciuto dall’ego strabordante, sicuramente amato da una parte della tifoseria, ma nemmeno da tutta, che in quanto a stile è quantomai carente? Ci pensi bene.

Tags: , , , , , , , , , , , , , , ,