Mancini, i retroscena dell’addio

mancini-e-thohir

Prima di arrivare alla rottura definitiva (nelle prossime ore l’annuncio del nuovo allenatore Frank De Boer) Thohir e i cinesi hanno fatto di tutto per provocare le dimissioni di Mancini: allontanando Stankovic, esautorandolo da ogni decisione di mercato e respingendo ogni sua richiesta, isolandolo (Zanetti e Ausilio spariti, Gardini chi?), infine, dopo il diversivo Candreva, arrivando ad una proposta di rinnovo a dir poco provocatoria. Secondo quanto svelato dal Corriere dello sport, al mancio sarebbe stato offerto un contratto dove si metteva nero su bianco che il tecnico rinunciava ad avere voce in capitolo sulle scelte di mercato e con tanto di penali in caso di mancata qualificazione alla Champions.

7 thoughts on “Mancini, i retroscena dell’addio

  1. Non sottovaluterei la squadra.. Mancini tende sempre a entrare in conflitto con quella.. quali sono concretamente i problemi che lui sbandiera ogni volta che le cose non vanno bene? Limiti della squadra.. La squadra alla lunga si stanca e non ti vuole più

  2. io sono un tifoso e tiferò sempre per l’inter…ma entrare in conflitto con un capitano che chiede il rinnovo come l’ha chiesto icardi….o con un portiere che ogni hanno dice che vuole la champions…non pensavo di dirlo ma rimpiango Moratti

  3. Io vorrei dire una cosa su questo addio di Mancini..La socità la critico soloper i tempi.. se questya era o intenzione la cosa andava fatta prima.. sulla societa però prima di esprimere un opinione aspetterei un paio di anni..
    Io da interista non riesco a mettermi dalla parte di mancini..secondo me in un altra societa sarebbe stato mandato via gia l anno scorso.. Nel nuovo contratto proposto non doveva avere voce in capitolo sul mercato.. be ma mi sembra normale..shakiri,melo, montoya, telles , jovetic, ljaic, santon,tutti giocatori voluti da lui e in qualche modo fallimenti..anche per il carattere sempre in conflitto con piu di un giocatore .sempre un clima di tensione nello spogliatoio..giocatori non fatti piu giocare perche lui non e capace di lasciarsi le liti alle spalle..Per non parlare del grande fallimento in campionato.. l assoluta confusione in campo e la nullita del suo gioco…Vorei sottolineare un altra cosa che fa caspire chi e mancini… A maggio ha detto ho il congtratto di un anno se quancuno non e contento straccio il contratto e vado via..senza chiedere niente all inter..Allora mi chiedo se la societa in questi mesi ha fatto di tutto per dimostrargli la propia insoddisfazione..perche non si e dimesso come aveva dichiarato… Sbagliero ma forse forse a parte i tempi la societa non ha fatto la scelta sbagliata!!

  4. Stefano, sono d’accordo! Infatti il grave errore della società è stato non esonerarlo a maggio! Era chiaro che non avrebbe avuto voce in capitolo sul mercato visti i mezzi disastri delle campagne acquisti precedenti (a proposito, si porta via pure quella pippa di F.Melo??)
    E poi il mercato lo deve fare la società! L’allenatore non deve avere troppo potere e in questo sono perfettamente d’accordo con la linea della nuova società che non si può ancora giudicare visto che si è appena insediata!
    Sarebbe stato molto peggio cominciare con Mancini in un clima irrespirabile dentro e fuori lo spogliatoio!
    Non mi fossilizzerei troppo sul discorso dimissioni… Si è lasciato in modo signorile con la società e lui ha transato l’anno di contratto senza pretendere neanche tanto… Poteva tranquillamente impuntarsi e beccare tutti i soldi!
    Penso anche che De Boer sia la scelta migliore… Leonardo non è un allenatore,Bielsa è “loco” e non si può prendere un traghettatore aspettando il “messia” Simeone!
    Si comincia un nuovo progetto con De Boer che, a proposito, 3 anni fa diceva che Balotelli era una mezza pippa e che era molto più forte di lui Pelle’!!
    Parafrasando il vate di Setubal, anche lui non è un pirla! Sono molto ottimista per questa nuova avventura dell’olandese sulla panchina nerazzurra!!

  5. Moratti è da rimpiangere per un semplicissimo fatto: i campioni, come crediamo, non li porta l’allenatore.. L’allenatore come vediamo sempre vuole difensori, terzini, esterni, centrocampisti… E quando se ne va può anche portateli via.. Guardate quanti ex chiedono.. il campione, quello vero e proprio, lo vuole il tifoso dell’Inter! E Moratti era un tifoso dell’Inter, per questo avevamo veri e propri campioni… E adesso no…

  6. Gli stessi interisti che volevano mancini ora lo criticano! Insomma secondo me ha sbagliato l’anno scorso, però la vita nell’Inter di Thohir con un personaggio così…da fonti interne di dice non fosse facile! Un vero pagliaccio direi! Grazie a mancini abbiamo qualche buon giocatore in più , qualche errore l’ha fatto ma per lui melo e santon non erano le prime scelte….se poi Thohir non gli prendeva altro che colpa aveva mancini! Mancini lo critico per altre cose, ma ripeto e sostengo che a prescindere da lui o da un altro,non si può sempre cambiare allenatore e gli amici interisti non lo capiscono!

Lascia un commento