News

Mancini: “Mai tel a Pirlo, Roma e Napoli più forti”

mancini inter frosinoneMancini spiazza tutti, come sempre, e al termine del match vinto contro il buon Frosinone di Stellone, chiarisce che, “non siamo dispiaciuti se non ci mettono tra i favoriti, anche io sono uno degli scettici, Roma e Napoli sono più attrezzate, poi se i ragazzi ci smentiranno li applaudiremo, mai il nostro obbiettivo è il terzo posto”. Queste le parole espresse a Sky, dove ha anche chiarito che, “non ho mai telefonato a Pirlo, non ho il suo numero, non ho nemmeno quello di Vialli che è sempre staccato (scherza con il suo ex compagno in studio ndr), non ho mai chiesto un centrocampista, siamo a posto così in quel reparto”. Bergomi allora prova a incalzarlo chiedendogli se è alla ricerca di un attaccante che calzi con Icardi, ma anche qui il mancio è scettico, “bisogna vedere se non si va a intaccare una squadra che sta funzionando.” Parlano poi tre grani protagonisti della serata, ecco le loro parole: (Continua sotto)

Biabiany “Ringrazio tutti quelli che mi hanno aiutato nei momenti difficili e anche i miei compagni per il gol. In settimana il mister mi aveva detto che aveva intenzione di farmi giocare ma non lo sapevo con certezza, lui ci tiene sempre tutti sulla corda”.

Murillo “Ringrazio Dio per questo momento, non è importante il mio gol ma quello che fa la squadra. Dobbiamo andare avanti, giorno per giorno, e prepararci al meglio per la prossima partita con il Napoli. Bisogna mantenere i piedi per terra e continuare così”.

Ljajic “Queste partite sono dure perché hai tutto da perdere. Abbiamo giocato bene, sono felice per la mia prestazione e per quella della squadra. Il mister ha schierato una formazione offensiva e siamo riusciti a fare un buon calcio, spero siano contenti anche i tifosi”.

Fonte Inter.it