News

Mancini: “Era una squadra che dava meno di quello che poteva dare”

mancini pioggiaUndici minuti e quarantatrè secondi. Tanto dura la conferenza di Mancini il giorno prima di Empoli-Inter, eppure il mancio risponde esaustivamente a tutte le domande, tenendosi per sè giustamente solo i particolari della vicenda Osvaldo, il quale comunque può considerarsi sicuro partente, come M’Vila. Tante le domande sui singoli a un Mancin fiducioso, perchè – come spiega – questa è una squadra che prima “dava meno di quello che poteva dare”, ma ora ci ci crede, anche se sarà difficile.

Ecco la trascrizione delle sue parole:

“L’Empoli è un’ottima squadra, gioca bene, un bravissimo allenatore, molti giovani, qualche giocatore esperto. Domani sarà difficile, l’Inter dovrà fare una partita molto attenta, non dico perfetta, ma quasi, perchè in campo sono messi benissimo”.

“Non siamo ancora in grado di pensare due-tre partite alla volta, dobbiamo pensare una partita alla volta, dobbiamo pensare seriamente all’Empoli poi vediamo di pensare alla coppa Italia e al Torino”.

Ranocchia titolare? Domani decidiamo, avere Ranocchia in più è un vantaggio perchè è un altro difensore”.

“Ho parlato con Kovacic? Come fai a saperlo, eri nascosto su un albero? (ride ndr) Mateo ha dato ancora poco per quella che è la sua qualità, può essere decisivo in qualsiasi partita, in qualsiasi ruolo. Bisogna parlare, capire, lui ha ogni giorno dei miglioramenti, perche ha qualità”.

“Shaqiri ora ha più di tre minuti, ma sicuramente non può giocare la partita intera”.

M’vila ha bisogno di giocare, ma non posso dargli questa certezza. Vedremo settimana prossima.”

Osvaldo si sta allenando anche lui col preparatore, vedremo nei prossimi giorni”.

“Rimonta come col City e il Galatasaray? Sinceramente non ho mai pensato a queste cose qua. Ogni squadra, ogni situazione son diverse e particolari. Questa è un po più difficile, siamo nel gruppo di dietro e non ci è permesso forare. Ora è importante tenere bene il gruppo, fare punti, poi vediamo cosa succede”.

Formazione? Ho un paio di dubbi. – interviene il giornalista: “Ancora i centrali, come comporre il tridente?” – ahaha un centrale, un centrocampista e uno dei quattro d’attacco, il portiere no”.

Ranocchia ho detto che è troppo buono perchè è un ragazzo per bene, a volte in campo invece bisogna essere un po’.. così.. Ci può stare che Ranocchia stia in panchina una partita”.

“Secondo me Hernanes può fare il centrocampista centrale, uno degli esterni d’attacco, la mezza punta. Ora non è al 100% quando lo sarà potrà fare il centrocampista, ma ora ci serve davanti”.

“Io spero per Osvaldo ci sia la soluzione migliore per lui”.

“Solo il lavoro giornaliero, vedo che la squadra lavora sempre meglio e ci crede nelle qualità che ha. Questo mi fa ben sperare, poi era una squadra che dava meno di quello che poteva dare, credo che avremo la possibilità di riagganciarci, poi starà a noi”.

Palacio dosato? No è disponibile al 100%. Poi quando ci sono tante partite una potrà riposare”.

Moviola in campo? Un bel dilemma ognuno ha la propria opinione, il problema maggiore è per gli arbitri, credo sia giusto anche per avere meno problemi e polemiche”.

“Perchè l’Inter non è più la soluzione migliore per Osvaldo? Osvaldo è una cosa di famiglia, non credo sia giusto parlarne fuori”.

Vidic ha un atteggiamento migliore, sta meglio, deve fare di più, veniva da un momento in cui non era al 100%, ma ha grande esperienza, carisma. Sono contento della sua prestazione”.

Davanti siamo a posto così. Abbiamo tre giocatori che possono fare la prima punta, gli altri dietro abbiamo cinque sei giocatori in questo ruolo siamo a posto”.

Dodò deve crescere, molto, stiamo lavorando, è un ragazzo giovane, riavrà le sue chanche”.

Tags: , , ,