Mancini e le sedie di Fassone

mancini conferenza fiorentinaMancini parla alla vigilia dell’importantissima sfida con la Fiorentina, tanti elogi a Montella, ma si sofferma anche su quello che non va e sull’improvvida uscita di Fassone..

Ecco le sue parole:

“Domani sarà un po’ particolare perchè siamo alla fine di un ciclo di tante partite, speriamo la squadra stia bene fisicamente. Per quanto riguarda i miglioramenti, ci mettiamo ancora qualcosa che non va, ma è normale.”

Shaqiri ha riposato a Cagliari, per questo ha avuto la flessione in coppa, magari ha bisogno di giocare sempre, è giovane e recupera in fretta”.

Montella? Sono felice per lui, è un ragazzo bravo che merita le soddisfazioni, riesce a far giocare bene la Fiorentina, ha una buona mentalità”.

Cosa ci siamo detti con Thohir? Un paio di vittorie e siamo tutti un po’ più tranquilli, abbiamo parlato, ci stiamo parlando”.

Sanzioni FPF? Non lo so questo”.

“Quando parlo di cose che non vanno bene sono anche queste: giocar la palla più veloce, non perderla quando impostiamo, ci vuole un po’ di tempo. I centrali difensivi devono avere il coraggio di giocare uno contro uno, sono i difensori e devono essere più furbi degli attaccanti. Se loro migliorano in questo e capiscono quello che può accadere quando parte l’azione avversaria le cose andranno meglio”.

“Io spero che tutti i ventidue in campo giochino bene”.

Parma? Ci sono passato un paio di volte, ammiro Donadoni, i giocatori anche, ma è una situazione difficile perchè non si capisce chi decide, cosa può accadere e anche per il campionato è una problematica, nel 2015 in Italia non dovrebbe accadere”.

“Abbiamo bisogno ancora un po’ di tempo, per avere più qualità, essere più veloci”.

Fassone ha detto che bisogna vendere? Anzichè vendere i giocatori potremmo raccogliere tutte le sedie che ci sono qua che sono troppe e venderle (ride ndr), se vendi un attaccante da 20 gol, poi ne devi trovare un altro, certo magari puoi acquistare tre giocatori forti, ma devi trovare anche l’attaccante da 20 gol”.

Kovacic è uno dei miei preferiti, così come gli altri giocatori, a volte bisogna stargli più vicino perchè è giovane. Deve solo giocare come a Cagliari”.

Podolski mi aspetto che faccia gol, a Cagliari ha fatto meglio ma ora spero faccia gol”.

Guarin è un pezzo che è caduto dall’albero, ha 28 anni, non so per quale motivo era andato a momenti, poi come tutti non si può sempre giocare bene, ma ha trovato un po’ più di tranquillità”.

Formazione? Decidiamo molte cose domani mattina, anche parlando con i giocatori e vedendo le condizioni fisiche”.

2 thoughts on “Mancini e le sedie di Fassone

  1. La battuta delle sedie ti fa capire che finanziare il mercato con la cessione di un big non è proprio una cosa che Mancini gradirebbe molto…Il suo ragionamento è giusto! Se vuoi rimanere competitivo ad alti livelli, dopo comunque devi spendere i soldi per un altro grande giocatore.
    C’è stata anche un’altra frase abbastanza preoccupante che ha pronunciato il Mancio. Quando gli si è domandato dei progetti futuri con Thohir ha risposto in modo molto enigmatico:”per il futuro dobbiamo vedere”. Come a dire, se mi disfate la squadra a giugno, ci metto meno di un secondo ad andarmene! L’intempestiva uscita di Fassone non deve essergli piaciuta molto…

  2. Cmq vorrei far norare una cosa abbastanza curiosa, secondo me quasi nessuno ci ha fatto caso, ma escluso Icardi Kovacic è il capocannoniere dell inter… E’ incredibile perché i discorsi che vengono fatti su di lui non te lo lasciano immaginare.. dopo icardi quello che ha segnato di più è lui con i sui otto gol..

Lascia un commento