Partita

L’Inter riserve-Primavera batte il Milan titolare

dodò baresi belrusconiIl gol di Kondogbia decide il trofeo Berlusconi, l’Inter se lo aggiudica per la prima volta, alla sua seconda partecipazione. Ecco la cronaca: Milan e Inter scendono in campo per l’Expo, in un’amichevole inusuale per data e orario: alle 18. Mancini fa molto turn-over, dei titolari ci sono solo Kondogbia e Telles, che comunque non hanno giocato con la Juve, tante le terze linee, si rivedono Ranocchia e D’ambrosio, che però farà il difensore centrale. Spazio anche per i redivivi Gnoukouri, Montoya e Nagatomo. In attacco Palacio e Manaj. Mihajlovic invece fa giocare qualche titolare in più, ci sono De Sciglio, Romagnoli, Bertolacci, Luiz Adriano, ma anche gli altri non sono terze linee. Per i nerazzurri ancora 4-4-2, modulo che sembra ormai definitivo. Ecco le formazioni:

MILAN: 99 Donnarumma; 2 De Sciglio, 5 Mexes, 13 Romagnoli, 31 Antonelli; 16 Poli, 34 De Jong, 91 Bertolacci; 11 Cerci, 9 Luiz Adriano, 10 Honda.

A disposizione: 32 Abbiati, 4 Mauri, 8 Suso, 15 Ely, 17 Zapata, 20 Abate, 23 Nocerino, 27 Kucka, 28 Bonaventura, 62 Vido, 72 Boateng, 96 Calabria.
Allenatore: Sinisa Mihajlovic

INTER: 30 Carrizo; 14 Montoya, 23 Ranocchia, 33 D’Ambrosio, 55 Nagatomo; 11 Biabiany, 27 Gnoukouri, 7 Kondogbia, 12 Telles; 8 Palacio, 97 Manaj.
A disposizione: 46 Berni, 2 Gyamfi, 6 Dodò, 18 Tchaoule, 19 Delgado, 47 Antonini, 56 Popa, 70 Della Giovanna, 88 Mari Sanchez, 89 Rapaic, 92 Baldini, 93 Dimarco.
Allenatore: Roberto Mancini

kondogbia gol al milan trofeo berlusconiSulla sinistra Telles gioca esterno alto con Nagatomo basso, l’esperimento funziona, il giapponese marca bene Cerci, mentre il brasiliano può proporsi in avanti scegliendo spesso l’interno stringendo verso gli attaccanti e Kondgobia. Dall’altra parte diligente e concentrato Montoya, non si lascia mai scappare Honda, mentre Biabiany appare in un buono stato di forma. Dietro viene provata la coppia Ranocchia-D’ambrosio che funziona bene. E dopo 12 minuti l’Inter è già in vantaggio, Kondogbia si avventa su un pallone approfittando di una dormita di Mexes e scarica in rete. L’Inter è compatta e gioca bene, a metà primo tempo Mancini prova il 4-3-3 spostando Nagatomo sulla mezz’ala destra, abbassando Telles e chiedendo a Manaj di giocare ala sinistra. Nella ripresa si rivede Dodò e l’Inter torna al 4-4-2, poi all’ora di gioco Mancini fa una scelta coraggiosa, mandando in campo tutta la Primavera, rimangono a far da chioccia Dodò e Carrizo, poi sostituito da Berni nell’ultimo quarto d’ora. Si mettono in luce Baldini, Tchaoule e Gyamfi, mentre si rivede anche Dimarco. I nerazzurrini soffrono il giusto ma si propongono anche in avanti con il 4-3-3 stupendo per coraggio e bravura. Mihajlovic ci prova con Calabria e Boateng, ma Carrizo e Berni si esaltano e per i rossoneri c’è l’umiliazione di non segnare nemmeno un gol alla Primavera dell’Inter in 33 minuti di gioco. E’ Dodò ad alzare la Coppa, i nerazzurri con questa amichevole si dimostrano un gruppo unito, con le riserve che si sono fatte trovare pronte e una Primavera all’altezza della sua tradizione.

Arbitro: Di Bello
IV uomo: Mazzoleni
Assistenti: Pegorin, Fiorito

MILAN-INTER 0-1
Marcatori: Kondogbia (12′)
MILAN: 99 Donnarumma; 2 De Sciglio (17′ st Abate 20), 5 Mexes (17′ st Zapata 17), 13 Romagnoli (1′ st Ely 15), 31 Antonelli (1′ st Calabria 96); 16 Poli (17′ st Nocerino 23), 34 De Jong, 91 Bertolacci (14′ Mauri 4); 11 Cerci (1′ st Boateng 72), 9 Luiz Adriano (1′ st Suso 8), 10 Honda (35′ st Vido 62).
A disposizione: 32 Abbiati, 27 Kucka, 28 Bonaventura.
Allenatore: Sinisa Mihajlovic
INTER: 30 Carrizo (33′ st Berni 46); 14 Montoya (16′ st Gyamfi 2), 23 Ranocchia (16′ st Della Giovanna 70), 33 D’Ambrosio (16′ st Popa 56), 12 Telles (1′ st Dodò 6); 11 Biabiany (16′ st Dimarco 93), 27 Gnoukouri (16′ st Antonini 47), 7 Kondogbia (1′ st Tchaoule 18), 55 Nagatomo (1′ st Baldini 92); 8 Palacio (16′ st Delgado 19), 97 Manaj (16′ st Rapaic 89).
A disposizione: 47 Antonini, 88 Mari Sanchez.
Allenatore: Roberto Mancini
Ammoniti: Antonelli (40′)

Recupero: 1′ – 3′
Arbitro: Di Bello
IV uomo: Mazzoleni
Assistenti: Pegorin, Fiorito

Tags: ,