L’Inter di Mancini, personalità in trasferta e crollo in casa

Kovacic dito 2Cara Inter, che ti succede in casa? Se andiamo ad analizzare le statistiche scopriamo che l’Inter di Mancini fa abbastanza bene in trasferta e va molto male in casa, viceversa l’Inter di Mazzarri andava abbastanza bene in casa e molto male in trasferta.

Per Mazzarri, infatti, furono 11 punti in sei turni casalinghi e appena 5 punti in 5 trasferte. Mancini, invece, fa 13 punti in 9 trasferte e appena 8 punti in 7 turni casalinghi. Pesano come macigni le ben tre sconfitte a San Siro (Udinese, Torino, Fiorentina), a fronte di una di Mazzarri (Cagliari), i due pareggi (Lazio e Cesena) contro i due di Mazzarri (Napoli e Verona), appena due vittorie (Genoa e Palermo) contro le tre di Mazzarri (Sassuolo, Atalanta e Sampdoria). Tutt’altra musica in trasferta, dove Mancini vince tre volte (Chievo, Atalanta e Cagliari) e Mazzarri una sola (Cesena), Mancini pareggia quattro volte su campi difficili (Milan, Juve, Empoli e Napoli) mentre Mazzarri pareggia due volte (Torino e Palermo), infine Mancini perde due volte (Roma e Sassuolo) e Mazzarri due (Fiorentina e Parma). guarin elIl problema allora si concentra nelle partite in casa, dove i nerazzurri sbagliano quasi sempre i primi tempi, cioè l’approccio alla partita, spesso troppo tenero. A eccezione della gara con l’Udinese, dove l’Inter partì bene e perse nel secondo tempo, e di quella con il Genoa, chiusa già nel primo tempo, il problema si presenta in tutte le altre: con la Lazio la squadra di Mancini va sotto di due gol nel primo tempo e recupera nella ripresa, con il Torino approccio morbido e lento e granata che passano su una disattenzione da calcio d’angolo nei minuti di recupero. Anche con il Palermo, nonostante Guarin segni subito, il primo tempo è affannoso e si dilaga solo nella ripresa. Pessimi anche i primi tempi con Fiorentina e Cesena, e un po’ meglio nella ripresa. Se andiamo a vedere nelle coppe non cambia molto a San Siro, inizio shock con il Dnipro, partita risolta solo nel finale con la Sampdoria in dieci e idem con il Celtic. Invece grande approccio iniziale a Glasgow e Wolfsburg, ma in tutte i due casi si subisce la rimonta in seguito.

Mazzarri: 11 punti in 6 partite in casa. 5 punti in 5 trasferte.

Mancini: 8 punti in 7 partite in casa. 13 punti in 9 trasferte.

 

 

3 thoughts on “L’Inter di Mancini, personalità in trasferta e crollo in casa

  1. Come disse il mancio nell’era moratti…allenatori e giocatori passano…l’unica cosa certa e’ che questa sia una squadra da rinforzare con giocatori forti!!! E ahimè,duole dirlo,ma non era solo colpa di mazzarri! Certi giocatori,per me,non danno tutto! E questo e’ grave! Sebbene il mancio difenda tutti

  2. Dopo la vittoria della Samp contro la Roma possiamo dire ufficialmente che la prossima stagione, il giovedì, andremo al cinema insieme ai milanisti… Che delusione!!

  3. Aspettiamo e vediamo alla fine! Gli altri qualche punto lo perdono,siamo noi che non vinciamo purtroppo! Secondo me
    quest’anno era destino che andasse così…d’altronde Lazio Genoa e Samp giocano una partita a settimana e riescono a dare il meglio! Guardiamo la Roma rispetto all’anno scorso…
    Non a caso lo scorso anno,con un impegno a settimana,mi ritenni deluso dal piazzamento! Tra le altre cose: non ho ho visto Roma Samp,mentre la Fiorentina che c…..con noi e col Milan 6 punti…poi noi siamo Messi male non discuto pero’ siamo anche poco fortunati

Lascia un commento