Lettera al bambino Filippo, tifoso dell’Inter

Caro Filippo,

sei un bambino fortunato, non avevi mai visto l’Inter perdere, ebbene ora sei abbastanza grande per capire che non si può vincere sempre. Certo, ci sono adulti, anche cinquantenni e sessantenni, che dicono che l’Inter deve vincere sempre, che gli altri sono sempre più bravi di noi, che Moratti e Branca non capiscono nulla di calcio (Sì sì proprio quei due, che appena è stata fatta un po’ di pulizia nel calcio, hanno vinto tutto), mentre loro sì che hanno la ricetta giusta, eccola: “largo ai giovani, anzi no, bisogna prendere i campioni, anzi no, bisogna tenere il trentenne acciaccato Thiago Motta a tutti i costi; e quello là non è da Inter, anche se finora ha giocato solo due partite, io lo so e sentenzio.” L’importante è demolire. Come vedi Filippo, anche se Moratti ti ha un po’ viziato in questi anni, ci sono adulti molto più viziati di te.

Bambino Filippo con Zanetti
Il bambino Filippo incontra Zanetti

A chi ti prende in giro tu ricorda che noi non abbiamo mai rubato i campionati e in serie b non siamo mai stati.

Noi siamo l’Internazionale Milano.

Orgogliosi di esserlo, oggi più che mai.

bambino filippo
ok, ho capito

2 thoughts on “Lettera al bambino Filippo, tifoso dell’Inter

  1. Ciao Filippo, premetto che la mia non è una provocazione e ne una presa in giro. Anzi sono stato molto colpito dal tuo orgoglio che sicuramente ti accompagnerà per tutta la vita. Un complimento sincero va ai tuoi genitori che ti hanno educato in questo senso. Mai rinnegare le cose in cui uno crede, perchè altrimenti si perde l’unica cosa che nessuno può e deve sottrarci, la dignità. Dopo la partita di ieri sera, ho pensato subito a te, a come potevi sentirti, e per questo ho deciso di invitarti qui a Camposano (Na) per un grande evento che si terrà il 12 e 13 maggio: il palio del casale. è una manifestazione nazionale, dove tutti i vincitori dei palii d’Italia si sfidano per decretare il campione italiano. In gara per la Lombardia c’è Songavazzo (Bg), potrei quindi tifare sempre per la tua terra. Ti lascio l’email dove potrai inviari la tua e di rimando ti invio i miei recapiti.
    ciao Filippo e resta come sei.

Lascia un commento