Editoriali

L’errore di Mancini

mancini inter fiorentinaE se fosse il mancato turn-over il vero problema dell’Inter emerso nelle ultime due giornate? In queste settimane hanno tenuto banco le scelte tattiche di Mancini, il gioco che scarseggia, la posizione di Perisic. Tutti temi interessanti, ma pochi hanno messo il dito sul centrocampo nerazzurro che nelle ultime due partite non riusciva a fare pressing e si muoveva al rallentatore. Guarin ha saltato la prima giornata e poi le ha giocate tutte, Kondogbia ha giocato tutte le partite, Melo da quando è arrivato le ha giocate tutte, così anche Santon. E davvero un giocatore dalle caratteristiche di Santon non può fare il laterale di destra in una difesa a tre? O forse è arrivato a quell’appuntamento appannato? Si dice che a inizio stagione non si deve fare turn-over, ma è certo che Mancini questo sistema di cambi mirati non lo ha in simpatìa. Lui stesso ha però ammesso che forse qualche giocatore andava fatto riposare. Ora Melo e Kondogbia non hanno avuto convocazioni in nazionale e sono potuti rimanere ad allenarsi in tranquillità e chissà che non si possa dare un turno di riposo a Guarin. Intanto da più parti sembra emergere l’immagine di un Mancini che non va oltre il rapporto professionale con i giocatori, i quali in alcuni casi vorrebbero sentire maggiore fiducia. Una sfida in più per il tecnico nerazzurro, che si trova ad allenare una squadra giovane con poco palmares.