Mondo Inter

Le parole chiave di De Boer

de-boer-sorriso

Da qualche giorno FdB rilascia le interviste in italiano, appoggiandosi allo spagnolo riesce già a comunicare bene, ma alcuni concetti fin dai primi giorni li ha espressi nella nostra lingua. Le prime due parole sono state “tutti insieme”, si attacca e si difende tutti insieme, ma anche per sottolineare il rapporto coi tifosi. Poi è venuto un concetto più tecnico sul quale FdB spinge molto: “Marcatura preventiva”. Altro concetto è quello di “voglio dominare”, inteso non arrogantemente, ma come idea di gioco chiarita nell’espressione ricorrente “Mi piace avere la palla”. Pressing e possesso palla oltre il 60% sono le caratteristiche del gioco dell’olandese. Sul rapporto con i giocatori De Boer si è espresso con un altro concetto incisivo: “Nessuno è più grande dell’Inter”, riferito alle bizze di Brozovic. E’ stato abbandonato invece un concetto ripetuto spesso nei primi giorni: “Ci vuole pazienza, c’è bisogno di tempo”, Frank ha capito che in Italia non c’è tempo e non è più tornato sulla questione. Parole chiare, regole chiare, di facile comprensione, unite a qualche concetto tecnico, De Boer si fa capire.