Pagelle

Le pagelle di Verona-Inter 3-3

verona inter 3-3 helanderHandanovic 6 Subisce tre gol su tre calci piazzati nei quali può ben poco, poi deve intervenire solo su un’uscita.

Nagatomo 5,5 Tempi d’inserimento perfetti, ma oggi è in giornata ferri da stiro al posto dei piedi con i cross.

Murillo 6 Apre le danze con il suo gol, ma poi “partecipa” anche al pareggio del Verona.

Jesus 5 Dorme sui corner del Verona saltando a vuoto e facendosi anticipare.

Telles 5 Giornata nera, non contiene lo scatenato Wszolek, s’inserisce sempre in ritardo non sovrapponendosi mai e sbaglia tutti i cross. Ma bisogna insistere su di lui.

Kondogbia 6 Primo tempo da dimenticare, pesanti responsabilità sui primi due gol del Verona e balbettante a centrocampo. Tira fuori la grinta sul 3-1 e dimostra di saper fare delle ottime cose con un gagliardo finale di gara. Conferma di trovarsi meglio in un centrocampo a due.

Melo 5 Non sembra avere la furbizia, l’intelligenza, per giocare in un campionato furbo come la serie A. Destinato al secondo giallo, Mancini lo toglie appena in tempo.

Brozovic 5,5 Manco a farlo apposta fa una giocata buona e una disastrosa, quasi costante nella sua incostanza. Sfiora un eurogol.

Palacio 6,5 Inizia male fallendo un gol già fatto, ma è lui a trascinare la squadra alla rimonta, prendendo botte, crossando e facendosi tutta la fascia destra. Gollini gli nega il gol nel secondo tempo.

Icardi 6 Per quaranta minuti non riceve palloni, poi non gestisce un gran cross di Brozovic. Nella ripresa sfutta l’assist di Perisic, ma controlla male altri tre palloni in area.

Eder 6 E’ lui a vincere il contrasto che porta al gol di Icardi che riapre la partita. Gollini vola a togliergli la soddisfazione del primo gol in nerazzurro, sarebbe stato il 3-4. Come con l’Empoli non sempre nel vivo del gioco, ma non sciupa mai palloni.

Perisic 6,5 Un assist e un gol, ottimo impatto sulla partita, è il cambio decisivo.

Biabiany 6 Corsa e dribbling, ma rinuncia al cross nell’ultima azione.

Ljajic sv

Tags: , , , ,