Le pagelle di Roma-Inter 1-1

medel nainggolanHandanovic 6 La prima parata è sul tiro di El Shaarawi, più lavoro nel secondo tempo, ma l’unica veramente difficile è quando si supera sul tiro di Salah e para anche quando subisce fallo. Impietrito sul tiro di Nainggolan.

D’ambrosio 6,5 E’ un buon difensore, non spingerà molto in attacco, ma in difesa è difficilissimo saltarlo, ci provano a turno El Shaarawi, Perotti e Digne senza riuscirci.

Miranda 7,5 Partita a tratti mostruosa, ma anche elegante. Nel primo tempo non ha attaccanti da marcare ed è attento ai tagli centrali di El Shaarawi e Salah. Ogni palla persa in uscita dai compagni lo trovano pronto a rattoppare. Nella ripresa, con la presenza di Dzeko, il compito è più arduo e sono duelli duri.

Murillo 6 Alterna interventi dove sembra andare alla o la va o la spacca, come quando interviene in area su Pjanic prendendo la palla per un pelo, ad altri precisi e puntuali, non mancano anche le sbavature. Nella ripresa grandi stacchi aerei contro Dzeko, ma si fa anticipare da Naiggolan in occasione del pareggio.

Nagatomo 7,5 Pur senza gol e assist, risulta totalmente decisivo, perchè pareggia in velocità e annulla il giocatore più pericoloso della Roma, come già all’andata, l’egiziano Salah, che si rende pericoloso solo quando gira al largo e va a fare la punta centrale.

Medel 6,5 Con lui e Brozovic che corrono per quattro non è un problema giocare in due a centrocampo, soffre quando la Roma palleggia di prima o Nainggolan parte in velocità e nel finale sbaglia il tempo del pressing nell’azione del pareggio giallorosso, ma grinta e impegno non mancano mai.

Brozovic 7,5 Vero tuttocampista, ha il compito tattico più difficile perchè deve curare contemporaneamente Perotti e Pjanic, ma non si fa mai prendere in mezzo e quando parte lui palla al piede è imprendibile. Peccato che arrivi poco lucido al tiro, ma serve l’assist per Perisic.

Biabiany 5,5 Non mancano corsa, impegno e anche idee e qualità, ma stasera Digne prevale nettamente su di lui, in fase di non possesso gli concede spesso metri, mentre a parti invertite il connazionale lo francobolla.

Ljajic 6 Scherma Keita e aiuta il centrocampo, corre e i suoi break palla al piede fanno paura, ma non incidono.

Perisic 7,5 Soliti venti minuti per studiare la situazione, poi parte, nel primo tempo va sul fondo tre volte, ma purtroppo in mezzo non c’è Icardi e si vede, poi è pericoloso una volta al tiro e non fallisce al secondo tentativo. Quattro gol nelle ultime quattro partite. Dopo il gol non strafa e gioca d’intelligenza.

Eder 5,5 Rudiger è un incubo per lui, non riesce mai a saltarlo e fatica a far salire la squadra, non che gli arrivino molti palloni, ma stasera ci si aspettava qualcosa di più. Deludente quando non serve Ljajic in un invitante contropiede che poteva dare lo 0-2.

Manaj 6 Bravo a conquistare due punizioni.

Melo sv

2 thoughts on “Le pagelle di Roma-Inter 1-1

  1. Stasera oggettivamente non si possono muovere grandi critiche alla squadra e a Mancini. Hanno dato tutto! Siamo arrivati cotti l’ultimo quarto d’ora e in panchina non avevamo granchè!
    Forse si poteva mettere J.Jesus e provare a fare il bunker ma non so se sarebbe servito ad evitare il pareggio (la Roma poi ha anche rischiato di vincerla!)
    Stanno crescendo molto Perisic e Brozovic, e l’intelaiatura di squadra per la prossima stagione è molta buona (sperando di non dover vendere i pezzi migliori in estate per fare cassa).
    Vedendo il calendario della Roma non ho ancora abbandonato le speranze per il terzo posto anche se servirà un’inter perfetta in queste ultime 8 giornate!
    Purtroppo pesano come un macigno i 2 mesi di black out totale!
    Non sono d’accordo sul voto a Ljajic che poteva fare molto di più e non si merita la sufficienza.

  2. La squadra c’è e ci manca dvvero poco per essere competitivi per lo scudetto! Non vedo il dramma di partecipare anche ad una Europa league…anche perché porterebbe comunque 7 mln circa più la possibilità di andare molto avanti! Ovvio la champions sarebbe la libertà di comprare due giocatori buoni senza vendere! Vediamo e lottiamo,i risultati delle altre,Milan e Fiorentina,non sembrano male e a noi manca solo il Napoli come scontro diretto,e siamo in casa! Magari con un po’ di fortuna ce la faremo anche perché ho visto una Roma che viveva di sprazzi,poco squadra! Noi al contrario eravamo compatti

Lascia un commento