News

Le pagelle di Milan-Inter 1-0

andreolli.milan.iner.cina.2016.356x237Più che pagelle, appunti senza voto, troppo presto per esprimere giudizi.

Carrizo Riesce nell’impresa di sbagliare tre rinvii con le mani consecutivi.

Santon Tenta alcune sortite personali mettendo in difficoltà la retroguardia rossonera, quasi sempre attento anche in difesa.

Andreolli Il migliore in campo, ordinato, autorevole, aiuta il giovane Popa guidando il reparto. Queste partite hanno poco valore, ma siamo sicuri di cederlo?

Popa Soffre nel primo tempo, meglio alla distanza.

Nagatomo Ormai fuori dal progetto tecnico, Mancini gli regala una vetrina di 78 minuti, ma gioca senza infamia ne’ lode.

Taider Statico nel primo tempo, più dinamico nei minuti iniziali della ripresa, troppe le conclusioni velleitarie.

Gnoukouri Gioca in punta di piedi nella zona nevralgica del campo uscendone quasi sempre bene. In crescita.

Dimarco Fatica a interpretare il ruolo di interno, cresce nella ripresa.

Delgado Tende ad accentrarsi e a rimanere basso, pasticcia le uniche due volte che va in area di rigore.

Baldini Sicuramente il giovane più interessante, spunti, giocate intelligenti, bene anche spalle alla porta.

Longo Gran lavoro per la squadra.

Berni Per lui l’emozione di venti minuti di derby.

D’ambrosio Solo 19 minuti in campo.

Ranocchia Bene in spaccata su Bacca.

Jesus Dodici minuti per lui

Brozovic Molto interessante come esterno destro, da riprovare.

Guarin Riassaggia il terreno di gioco.

Kovacic Entra nel finale e fa giocare la squadra.

Kondogbia Subito nel vivo della manovra, dà personalità al centrocampo.

Hernanes Tenta l’eurogol sulla sirena.

Palacio Buon intesa a destra con Guarin e Brozovic.

Icardi Gioca lontano dalla porta, fa un po’ di fatica.