Pagelle

Le pagelle di Inter-Sampdoria 1-0

jesus gabbiadiini

Jesus-Gabbiadini, uno dei duelli più belli della partita

Handanovic 7,5 E’ lui l’artefice della vittoria con una parata sotto la traversa a due minuti dalla fine, il resto lo fa Romagnoli. Parata che si candida tra le migliori della stagione, ma era stato attento per tutta la partita, non facendosi sorprendere dalla punizione bassa di Gabbiadini e dal tiro dal limite di Okaka. Solo un incomprensione con Vidic su un calcio d’angolo. Quando prende palla non trova mai un compagno da lanciare, altro sintomo di una squadra in difficoltà.

Ranocchia 6,5 Gran partita nel secondo tempo, quando sale alto a interrompere le ripartenze della Sampdoria nei momenti di maggiore difficoltà della squadra. Aiuta Mbaye contro Eder.

Vidic 6 Okaka non è in grandissima serata e il serbo ha la meglio, anche se chiude male sul tiro da fuori dell’attaccante sampdoriano e va in affanno su un cross, per fortuna la Samp non ne approfitta. A dire il vero anche due altre sbavature, per fortuna senza conseguenze.

Jesus 7 Pur non saltando una partita è il più in forma fisicamente, sta crescendo anche in autorevolezza, c’è il salto di qualità. Gabbiadini lo salta solo una volta, per il resto va in intercetto alto non facendolo giocare.

Obi 6 Un paio di buoni spunti sulla fascia e un paio di buoni palloni messi in mezzo, ricordiamo sempre che è fuori ruolo e non è abituato a giocare ogni tre giorni. Troppa distanza in fase difensiva tra lui e Mesbah, che lo mette in difficoltà spingendo sull’interno.

Hernanes 5,5 Lunghe, lunghe pause, il profeta dell’incostanza. Solo un bell’assist per Palacio ad inizio gara.

Medel 6 Fa il libero d’altri tempi, ma soffre i centimetri di Obiang.

Kovacic 7,5 Sono curioso di andare a vedere domani quanti palloni ha toccato, forse 200. Mette tre volte il compagno davanti al portiere, è sempre nel vivo dell’azione, è l’unico ad avere inventiva, che inventiva. Gli manca solo un procuratore che curi le relazioni con la stampa come ce l’ha Hernanes.

Dodò 5,5 Netta involuzione conclamata. Salta l’uomo una sola volta, rinunciatario.

Palacio 5 Serata nera, senza dimenticare che il suo lavoro tra le linee è importante, ma questa sera sbaglia tutto lo sbagliabile al tiro. D’altronde è chiamato ad un lavoro dispendioso.

Icardi 5,5 A disagio nel nuovo ruolo di attaccante che esce dall’area, dire di movimento sarebbe troppo. Immeritata gloria finale grazie al rigore.

Kuzmanovic 5 E’ chiaro che è un brocco, senza offesa il rigore è un episodio.

Mbaye 6 Sostenuto dall’intelligente pubblico di S.Siro, acquisisce coraggio col passare dei minuti, determinante la sua diagonale su Eder sullo 0-0.

Tags: , , , , , , , ,