Le pagelle di Inter-Palermo 3-1

icardi esulta col palermo 2016Carrizo 6 Si sporca i guantoni con un tiro di routine, Vazquez poi pensa di beffarlo da 40 metri, ma lo fa con un tiro ravvicinato dove l’argentino non compie il miracolo. Attento sull’unico tiro del secondo tempo.

Nagatomo 6 Inizia la gara con un salvataggio difensivo decisivo dopo una palla persa da Kondogbia, poi disputa una partita onesta, prima a destra, poi a sinistra.

Miranda 6 Più scafato del suo compagno di reparto, duello tutto d’esperienza con Gilardino, deve stare attento alle simulazioni di Vazquez.

Murillo 6 Nel primo tempo Gilardino e Vazquez sembrano troppo furbi per lui, che rischia di innervosirsi e deve ringraziare i compagni in diverse occasioni. Meglio nella ripresa, dove fa partire il contropiede del 3-1 e appare più attento.

D’ambrosio 5,5 Partita difficile, soffre la pressione di Hiljemark, Mancini lo sposta a destra, ma non cambia molto, con diversi errori di imprecisione.

Medel 6,5 Altra partita, altra battaglia. Una sola ingenuità che gli costa il giallo.

Kondogbia 6 Deve ringraziare Nagatomo che recupera una palla da lui rovinosamente persa davanti all’area. E sono molte le sbavature nel primo tempo, dove si vede poco. Meglio nella ripresa, dove è più attento su Vazquez, anche se perde lucidità nei minuti finali.

Ljajic 6,5 Sblocca la partita con un gran gol, confermando di trovarsi meglio in posizione centrale che in fascia, ed è egoista in una sola circostanza, quando calcia fuori, ma per il resto dispensa giocate utili per la squadra.

Palacio 6,5 Gli manca solo la gioia del gol, che Sorrentino gli nega su un suo colpo di testa, ma serve l’assist del 2-0 con un preciso cross. Ala destra, trequartista, seconda punta, godiamoci questa seconda giovinezza.

Perisic 6,5 Non sempre vince i duelli con Rispoli e Vitiello, con il primo è sicuramente il più bel duello della partita, ma anche oggi è un diesel, venendo fuori alla distanza e dando il gol della serenità a compagni e tifosi.

Icardi 7 Partita da capitano, con movimenti inediti per lui, fa quello che Mancini gli chiedeva da tempo ed è il più decisivo con un gol e un assist.

Brozovic 5,5 Entra in campo svagato.

Biabiany 6,5 Lo fermano solo con le botte.

Melo sv

3 thoughts on “Le pagelle di Inter-Palermo 3-1

  1. Partite come questa pesano solo se non fai 3 punti. Altrimenti è ordinaria amministrazione… ci sono squadre in serie B più forti di questo Palermo allo sbando!!
    Icardi si è mosso bene ma ripeto, la partita fa poco testo.
    Il match chiave sarà fra 2 settimane contro la Roma ma, visto lo stato di forma dei giallorossi e il calendario molto favorevole della Fiorentina, sinceramente non nutro grandi speranze per il terzo posto!
    Purtroppo abbiamo buttato via 2 mesi che risulteranno decisivi per la classifica di fine stagione.
    Anche le dichiarazioni di Mancini sul suo futuro mi sembrano molto vaghe e poco convinte, segno che ci sono molti dubbi sulla prosecuzione del rapporto con l’inter.
    Si parla molto in questo periodo della cessione di Icardi, di Milik (centravanti dell’ajax) e del ritorno di fiamma di Thohir per De Boer. Non so se sono solo invenzioni dei media (cosa probabile), oppure se qualcosa bolle in pentola… vedremo nei prossimi mesi.
    Una cosa però possiamo dirla: Mancini nell’ambito della comunicazione è un fenomeno! Forse grazie anche a qualche aggancio importante nella carta stampata, sta passando il concetto che Mancini lascerà l’inter perchè poco convinto del progetto senza la champions league. La sua aurea da grande allenatore non sembra per niente scalfita, nonostante una stagione con acquisti importanti voluti da lui, qualche spesa inutile e due mesi disastrosi di gestione pessima dello spogliatoio e delle partite.
    Dovrebbe essere il contrario, cioè la società che mette in discussione l’allenatore, ma nell’inter c’è sempre questa strana e brutta sensazione che Mancini sia al di sopra dell’inter, che sia più importante! E questo non è un grande segnale di solidità e di forza della nostra società!

  2. Time è vero che abbiamo perso un mese e mezzo però siamo sinceri: a inizio anno avevamo detto che Juve e Roma avrebbero lottato per lo scudetto,Napoli subito dietro e poi Inter Milan e Fiorentina! Secondo me siamo stati illusi e comunque abbiano dimostrato che le basi ci sono tutte ma che serve ancora qualcosa per puntare allo scudetto! Tuttavia so per certo che mancini vuole rimanere e la società vuole che rimanga: quindi come al solito dico che le voci sono inventate da pennivendoli vari…per dirla…ho visto un servizio in cui praticamente dicevano che avremmo venduto metà squadra! Vi spiego com’è la situazione che si avrà è anche questo so che è stato già discusso e acclarato in società: se arriviamo terzi possiamo pensare di comprare senza per forza vendere! Se così non fosse e comunque arrivando in Europa league(sono circa 7-8 milioni che però poi sono aumentati da quest’anno quindi potrebbero essere di più e senza contare se poi si arrivasse alle fasi a eliminazione diretta) dovremmo fare un mercato autofinanziato da cessioni! Però contiamo che jovetic non rimarrà e abbiamo preso eder, soriano e banega bloccati! Qualche soldo arriverà da ranocchia e da qualche laterale che venderemo…insomma prendere banega soriano e qualcun altro confermando i big non mi pare così catastrofico! Ricordiamo che il Milan difficilmente arriverà in champions quindi loro saranno messi come noi se non peggio! Il Napoli: higuain rimarrà? Quando farà altri 25 gol in tante partite? Boh….e poi vediamo come finisce la stagione magari la fortuna che fino ad ora ha avuto la Roma( carpi battuto in extremis, due gol in fuorigioco con la Fiorentina, con la Samp la traversa trema ancora,Sassuolo che sbaglia un rigore…)magari finisce…speriamo

  3. Dimenticavo: kondo e perisic stanno venendo fuori…magari ci accorgiamo che con uno-due leader…tutta la squadra si valorizza e il mercato dell’anno scorso verrà rivalutato.

Lascia un commento