Pagelle

Le pagelle di Inter-Napoli 2-1

Handanovic 7 Il Napoli avrà anche dominato in lungo e in largo, come ci racconta Mazzarri, ma il numero dei suoi interventi è piuttosto contenuto, comunque si fa trovare sempre pronto. Al 27′ si becca un giallo inventato da Rizzoli per perdite di tempo. I suoi rinvii sono quasi tutti preda di Britos, che sale a centrocampo a svettare. Prima vera parata al 53′, con una robusta deviazione sul tiro di Inler. Sugli sviluppi del corner doppia parata ravvicinata su Pandev (in fuorigioco) e Maggio, non può nulla sul tap-in di Cavani. In uscita sul tirocross di Pandev. In presa sul colpo di testa di Maggio nel finale.

 

Ranocchia 6,5 Superlavoro per lui per contenere Insigne, che nel primo tempo gli prende lo spazio tre volte andando al tiro o al cross, in altre tre circostanze riesce a limitarlo. In apertura tempestiva chiusura davanti all’area su un pass verticale di Cavani. 27′, chiude lo specchio a Cavani che tira fuori. Nel secondo tempo non deve più uscire sugli esterni a prendere Insigne, perchè Nagatomo gioca più basso e Guarin si sposta a destra, è quindi più coperto. Quando il Napoli cinge d’assedio l’area si fa sentire, i palloni aereri sono quasi tutti suoi e al 90′ col corpo chiude lo specchio a Cavani.

 

Cambiasso 7 A lui la responsabilità di sostituire Samuel in mezzo alla difesa, e al Cuchu prendersi le responsabilità piace. Una gara in crescendo la sua, dopo un inizio con qualche buco, diventa impeccabile col passare dei minuti e the wall secondo nella ripresa. Saltato di netto da Cavani nell’unico contropiede del Napoli ad inizio gara, poi libera l’area un paio di volte, al 27′ a vuoto sul cross di Maggio. 35′ esce sull’esterno e chiude Cavani conquistando anche la rimessa. Altra uscita, sempre su Cavani, questa volta sulla sinistra nel finale di tempo. 58′ stoppa un tiro di Pandev in piena area. 66′ sontuoso anticipo e uscita palla al piede, nell’ultima parte chiude in anticipo tutti gli sfondamenti centrali del Napoli.

 

Jesus 6 Due chiusure importanti nella prima mezz’ora, su un cross basso di Maggio e su una verticalizzazione in area. Si scatena intorno al 30′, prima si allunga troppo il pallone, ma poi va a sradicarlo, poi interrompe una pericolosa ripartenza del Napoli, ripartendo palla al piede, ma eccede nella gallopata riperdendo palla. Cross completamente fuori misura al 41′. 68′, respinge un tiro di Hamsik. A volte confusionario, si fa amare dal pubblico prendendo la gara di petto.

Nagatomo 5,5 Primo tempo giocando molto alto, soffre la fisicità di Zuniga, anche se sostanzialmente i due si annullano a vicenda. Inoltre giocando a destra non c’è Cassano dalle sue parti e riceve meno palloni giocabili. Nella ripresa si abbassa prendendo in consegna Insigne e riesce a limitarlo parzialmente. Atteso in gran forma dopo le precedenti uscite, sembra stasera in leggero calo fisico, a volte fatica a rientrare.

 

Zanetti 6,5 Nel primo tempo porta tranquillità e ordine, stringe bene gli spazi con Gargano. Nella ripresa assorbe di più il clima da battaglia chiudendo gli spazi sia internamente sia esternamente dando una grossa mano sul lato di Insigne, il quale ha saltato a turno chiunque gli si parasse, tranne il capitano. Al 52′ respinge un tiro pericoloso di Hamsik, al 90′ cavalcata stellare lasciando sul terreno Britos.

 

Gargano 6 Partita in tipica modalità garganese, pressa, corre, sbuffa, non toglie mai la gamba, ma con la palla tra i piedi è una mina vagante, ingrossa la sua collezione di passaggi sbagliati.

 

Pereira 6 Per certi versi è il cugino di Gargano, pressa, corre, morde, ma pasticcia molto. I suoi cross sono quasi sempre telefonati. 38′, bella discesa per tutta la fascia, dal suo cross, a dire il vero senza pretese, nasce l’azione del 2-0. Bella palla rubata al 50′ che innesca Cassano. 62′ Cross basso, non ci arriva Palacio. 84′ quasi autogol, intervenendo in una buona chiusura rischia però di prendere la sua porta.

 

Guarin 7,5 E’ lui l’uomo decisivo con un gol, un assist, una battaglia con il dirimpettaio Behrami, una grossa mano in difesa nel secondo tempo facendo l’esterno destro in copertura, una grande quantità di azioni di rottura. Subito una percussione, fermato al limite dell’area da una spallata di Cannavaro. Gol spettacolare beffando la difesa del Napoli. Behrami gli confeziona una marcatura assatanata, con la supervisione indulgente di Rizzoli. Utile anche in difesa quando ripiega sul centrodestra e intercetta due palloni nei primi venti minuti. 38′, Dribbling rapido che manda a spasso Berhami e assist per il 2-0. Nel secondo tempo va a coprire sulla destra da dove il Napoli porta quasi tutti gli attacchi senza smettere di portare pericoli in avanti. Nel finale gran lob per Nagatomo.

 

Cassano 6,5 Da respiro alla manovra venedo incontro sempre alla palla, sopperendo alla mancanza di un play maker davanti alla difesa, si muove molto, ovviamente tartassato dai difensori. Una delizia la traiettoria del corner per l’1-0. Va in duetto due volte con Milito poco dopo il 20′, la difesa del Napoli chiude, nella seconda occasione con un intervento al limite di Britos che gli procura una contusione alle costole. 50′, punta Maggio e colpisce il palo esterno.

 

Milito 6,5 Torna il Milito che rientra in copertura, rallentando la manovra del Napoli. Gamberini lo segue fino a metà campo, per lui non è vita facile. Intorno al 20′ duetta due volte con Cassano, ma non si concretizza. Al 38′ proverbiale Milito, difende palla e diagonale vincente. 42′ difende palla sul rinvio di Handanovic e porta all’ammonizione di Gamberini. Altro giallo a Behrami per un fallaccio ai suoi danni. Calo nel secondo tempo.

 

Palacio 5,5 Fatica un po’ ad entrare in partita, conferma il suo momento di calo dopo due mesi al top. smista per Pereira ma poi non ci arriva sul suo cross basso. 87′ si fa rimontare da Cannavaro. 89′ grande spunto personale e diagonale fuori di poco.

 

Coutinho 5 Tre soli palloni giocati, va a sbattere su Cannavaro, porta la palla in fallo laterale, guadagna un corner.

 

Stramaccioni 7 Tante scelte, Cambiasso in difesa, Guarin e non Palacio, Zanetti mediano, Nagatomo a destra, tutto funziona, solo Nagatomo nel primo tempo appare a disagio e troppo alto, costringendo Ranocchia ad un superlavoro su Insigne. Nel secondo tempo le cose migliorano con nagatomo più arretrato e Guarin spostato a destra. E lo schema dell’1-0.

 

NAPOLI

De Sanctis 5,5; Gamberini 6, Cannavaro 6, Britos 6,5; Maggio 6, Berhami 5,5, Inler 5, Zuniga 6; Hamsik 5,5; Insigne 7, Cavani 5,5; Pandev 5,5, Dzemaili 5,5

Tags: