Pagelle

Le pagelle di Cagliari-Inter 1-5, il ritorno di Banega

cagliari-inter 1-5 esultanzaHandanovic 6 Scavalcato dal pallonetto di Pedro, scaraventa fuori dalla porta la punizione di Di Gennaro e viene trafitto da Borriello.

D’ambrosio 6 Si fa beffare da Borriello in occasione del gol cagliaritano, cresce anche lui nella ripresa quando la squadra inizia a girare.

Medel 7,5 L’unico a entrare in partita dal primo minuto, il suo salvataggio sulla linea dopo sei minuti vale un gol, Pedro e Borriello non lo incantano.

Miranda 7 Un po’ sottotono nella prima mezz’ora, poi prende le misure a Borriello, nella ripresa detta legge. Quanto è mancato con la Roma.

Ansaldi 6 Grande corsa e impegno, ma manca la qualità e va a sbattere contro i difensori rossoblù.

Gagliardini 7 Dopo un primo tempo di relativa sofferenza, sale in cattedra nella ripresa giocando con maestrìa e c’è anche il gol nel finale.

Kondogbia 6 Nel primo tempo lento, intorpidito, senza cattiveria, si sveglia nella ripresa salendo di tono, preso coraggio però eccede, facendo il giocoliere alla Pogba in un paio di circostanze.

Candreva 6 Solita quantità di cross facile preda dei difensori, nella ripresa non stecca, ma i solisti che rubano la scena sono altri.

Banega 7,5 Può essere l’acquisto aggiunto per questo finale di stagione, un assist e un gol scuotono la squadra fin lì abulica, è lui – insieme al salvataggio di Medel ad inizio gara – a incanarla, è l’unico che sa verticalizzare nei sedici metri finali.

Perisic 7,5 Ora può diventare quel secondo attaccante da doppia cifra dopo Icardi che l’Inter sta cercando, esaurito l’esperimento da tornante, come ala-seconda punta è devastante.

Icardi 7 La sosta forzata gli ha tolto un po’ di ritmo e smalto, comunque si rende pericoloso già nel primo tempo, ma è nella ripresa che si ritrova mettendo lo zampino in tutti e tre i gol della seconda frazione e colpendo una traversa.

Eder sv

Joao Mario sv

Nagatomo sv