La svolta che c’è già stata

Cluj, Fiorentina, ancora Cluj e poi Milan. Dovevano essere le partite della verità, i play off per il terzo posto, ma la serata di Firenze ha spazzato via tutto. Qualcuno parla del prossimo derby come della partita della svolta, ma la sensazione è che la svolta ci sia già stata, a Firenze, ma in senso negativo e definitivo. Sì perchè ammettiamo anche di vincere il derby, ammettiamo persino che Cambiasso, Zanetti, Stankovic ritrovino una forma accettabile in questi ultimi tre mesi, che Samuel ritorni per il finale di campionato. E quindi? Si può pensare di riproporre questa ossatura facendo finta di non vedere che questi giocatori non possono più tenere per i 9 mesi di una stagione? Che possono dare solo un contributo altalenante e part-time? Comunque vada questo finale di stagione, la squadra dovrà essere ricostruita dalle fondamenta l’estate prossima. L’impressione invece è che la società oltre a non avere un chiaro progetto per il futuro (l’annunciato mix di giovani e anziani si è risolto nella cessione di quasi tutti i giovani) viva ormai in un passato cristallizzato, fermo al 2010, e si prospetti un’altra stagione di transizione senza obbiettivi. Sarebbe la terza consecutiva.

4 thoughts on “La svolta che c’è già stata

  1. Quello che fa rabbia è che queste analisi le stiamo facendo da tempo. Mi domando come possa essere possibile una tale cecità da parte della società. Viene da pensare che siano ad un livello di incompetenza da lasciare allibiti! Ho detto tante volte che questi non sanno nè vendere e nè comprare. E lo ripeto: non sanno nè vendere e nè comprare!!!! E, se debbo essere sincero, mi fa rabbia anche Zanetti: rilasciando certe interviste poco opportune alludendo a Simeone come possibile allenatore dell’Inter. No, non ci siamo capitano: questa è una grande scorrettezza! Stiamo ripetendo la prassi mangia-allenatori che si perpetua da tempo. Non è giusti tutto questo! Dovrebbe cominciare anche Lui a farsi un esame di coscienza: non si puo’ andare avanti pensando solo ai record di presenza. L’Inter è al di sopra di tutti: giocatori e presidenti che siano!!! L’anno scorso abbiamo fatto piangere una persona seria come Ranieri, ora facciamo piangere il ragazzo Strama. Chissà cosa si nascondeva dietro le sue lacrime a Siena! Meno male che questa volta Moratti ha accusato i calciatori salvando l’allenatore; anche se, per la verità, avrebbe dovuto accusare allo stesso modo sè stesso! Visto che dovevamo fare il FPF, si vendevano a cifre convenienti i “top”e si prendevano i giovani; si ingaggiava Zeman (anche se non è amato da tutto il sistema) per 2 anni essendo un grande “costruttore di giovani” con il solo imperativo di non retrocedere; e poi, volendo, si poteva prendere un altro allenatore per la lotta scudetto! Ho sempre detto che siamo al massimo da EL, ma qui si seguita a guardare tra le nuvole con una incapacità da principianti!
    Concludo affermando che tante responsabilità le hanno anche buona parte di tifosi: spesso sono troppo intransigenti verso ragazzi al minimo errore! Dalla cacciata di Oriali in poi, tutto un disastro. Mi auguro di non rivivere lo stesso derby di qualche anno fa quando c’era Tardelli!

  2. Problema società nella gestione squadra..?
    Strama è arrivato a fine ciclo? Non piu supportato dai giocatori, Qualora ne avesse sempre avuto il controllo
    Problemi di gestione acquisti/cessioni?
    Sicuramente problemi di ossatura
    Certamente difficoltá nel reggere tutta la stagione sul piano fisico, visti anche gli infortuni. I preparatori?
    Ma non credo che una parte di colpa sia dei tifosi

  3. I calciatori non devono supportare, devono pensare a giocare e fare i professionisti. Altrimenti seguiteremo ad assistere a 4 mesi di impegno e con il resto dell’anno a tramare contro. Una società che svende i suoi Top a quattro soldi e spende risorse per ronzini spacciandoli per puledri, si qualifica da sè! Che lo staff dell’Inter sia scadente lo dimostra la storia recente, con tutto quello che è avvenuto dopo la cacciata di Oriali. Ricordo le valutazioni su Cavani, Diamanti, Montolivo e altri quando non costavano un cazzo o pochissimo per giustificare quanto affermo! Oppure: come qualificare il fatto che l’Inter negli ultimi anni, avendo prodotto i giovani migliori, nessuno di essi figura da titolare? Io faccio un altro mestiere, ma non ci vuole molto a decifrare il deficit gestionario tecnico da parte della società: lo dimostrano i fatti!
    I tifosi? Si’, una parte è responsabile con comportamenti culturalmente incivili, probabilmente in linea con il livello che da qualche anno impregna la società italiana. Un esempio su tutti: il comportamento incivile e razzista per come è stato trattato Muntari. Chi non ricorda che, a Bologna, con Ranieri, entrato nel secondo tempo aiuto’ la squadra a vincere per 3 a 1? Eppure fu fischiato in modo ignobile da un gruppo di interisti che lo perseguitavano da tempô. Ho biasimato questo fatto già altre volte in precedenza, e quindi non lo sto facendo adesso dopo che ha segnato il goal contro il Barcellona!
    Quello che mi brucia e che, inesorabilmente, tiamo tornando nel ridicolo come alcuni anni fa.
    E per ritornare a vincere, dovremo, forse, aspettare chissà quando. Ovviamente, auguro di sbagliarmi su tutta la linea!

Lascia un commento