Interisti ai mondiali, tutto su Kovacic

kovacic croaziaCi siamo, questa sera partono i mondiali e ci sarà un po’ di Inter nella gara di apertura tra Brasile e Croazia: ovviamente stiamo parlando di Kovacic, il quale è un punto fermo della nazionale croata, ma lo stesso non si può dire degli altri interisti impegnati con le rispettive nazionali. Sempre stando alla sfida di stasera, nel Brasile, Hernanes siederà in panchina: davanti a lui nelle gerarchie di Scolari c’è quel Paulinho che l’Inter non seppe prendere quando costava poco e poi si fece soffiare dal Tottenham. Su nove interisti presenti in Brasile, ben tre sono con l’Argentina, ma nessuno di loro è titolare: Campagnaro, Alvarez e Palacio sperano di ritagliarsi un po’ di spazio nell’albiceleste piena di stelle, ma sarà difficile. Non c’è molto spazio nemmeno per Ranocchia nell’Italia di Prandelli ed a meno di sorprese The Frog rientrerà in Italia, essendo volato in Brasile come 24esimo. Guarin invece dovrebbe essere titolare con la Colombia, che spera di essere una delle sorprese del mondiale, così come il Giappone di Nagatomo: i due interisti si sfideranno nello stesso girone. Non ha molte speranze l’Algeria di Taider, il quale però sembra aver riconquistato il posto da titolare dopo diversi screzi con il Ct Halilhodžić. Insomma, la situazione difficile dell’Inter si riflette anche sui mondiali, tra le big gli interisti sono riserve e fondamentalmente tutte le speranze di vedere una stella nerazzurra brillare sono riposte su Kovacic e Guarin. Tornando alla sfida di stasera, nella Croazia occhio anche al terzino Vrsaljko, che l’Inter ha rinunciato a prendere l’estate scorsa quando il cartellino valeva appena 5 milioni e ora potrebbe veder schizzare le proprie quotazioni.

5 thoughts on “Interisti ai mondiali, tutto su Kovacic

  1. mai visto un kovacic cosi fuori dal gioco, ha chiesto la palla solo una o due volte… ma a dire la verita ci stava, prima partita del mondiale, che è il suo primo mondiale, il piu giovane in campo.. prendiamo un altro giovane in campo, Oscar, ha tre anni in piu.. magari si prenderà prepoterntemente il suo spazio già alla prossima partita.. in questa tutto sommato era normale non farlo.. da suo tifoso lo avrei voluto, anche perche il Brasile non era propriamente eccezionale, ma trovo comprensibile che non lo abbia fatto.. anche perche lui è uno che se inizia a giocare la palla non la molla più.. step by step..

  2. insomma, se avesse voluto fare di più, avrebbe reso questa partita la sua partita..nel bene o nel male.. vista la circostanza e l’esordio, non volendo rischiare di farlo nel male, non ha fatto una sega..:) la vedo così..

  3. Riguardo Kovacic concordo con Fra, anche secondo me ha giocato troppo timidamente. La partita per se è stata decisa da un regalo arbitrale, in giocatore brasiliano invocava il rigore ancora prima di cadere. La cosa che mi ha di più colpito è l’antisportività della panchina brasiliana (primus l’allenatore), sempre attenta a condizionare l’arbitro.

  4. ha rotto il ghiaccio. ora inizerà a prendersi le responsabilità che pronti via non si era sentito di prendere… non dimentichiamoci che qualche giorno fa era sceso in campo con l’Under 21… forse questo fatto di essere tornare indietro, e fare subito dopo un mega salto tra i grandi di un mondiale lo ha un po spaesato..

  5. non so se era sceso in campo, ma era stato mandato in un under 21,per aiutarli con una qualificazione,,poi niente..coppa del mondo, sfida col Brasile.. nel mentre gli mancava solo un viaggio di due giorni sulla luna a bordo di uno space shuttle,,

Lascia un commento